TABLETquotidiano

L'informazione on line

ZONE SPECIALI: BERNARDIS (LEGA), URGENTE TAVOLO SU ECONOMIA CONFINE

Il consigliere regionale della Lega, Diego Bernardis

“La Regione assuma urgentemente la regia di un tavolo di lavoro per elaborare una proposta concreta da presentare al Governo nazionale inerente la necessità di armonizzare l’economia nelle zone di confine del Friuli Venezia Giulia. Il tema è particolarmente delicato e riguarda tutto il nostro territorio regionale, in particolare il Friuli goriziano che ha fortemente risentito della mancanza di adeguati strumenti di armonizzazione economica da quando la Zona franca è stata soppressa”.

È la richiesta che il consigliere regionale Diego Bernardis (Lega), primo firmatario della mozione approvata all’unanimità dall’Aula e incentrata sul tema dell’armonizzazione dell’economia di confine, rivolge alla Giunta Fedriga, evidenziando che “il Friuli Venezia Giulia deve avere la forza di voler rappresentare in modo compatto le proprie ragioni a Roma. Sono soddisfatto – commenta – perché è stato recepito lo spirito costruttivo della mozione e il nostro Consiglio regionale ha dimostrato di voler procedere in modo coeso per rappresentare le istanze delle categorie economiche e dei lavoratori che operano nelle zone di confine”.

“Ringrazio il governatore Fedriga, gli assessori Zilli e Pizzimenti, il Gruppo della Lega per il costante supporto, così come il collega Moretti e tutti i consiglieri regionali che, trasversalmente, hanno collaborato alla stesura di un testo condiviso per arrivare a un’espressione di voto unanime. Tutto ciò – conclude l’esponente del Carroccio – permetterà al nostro governatore di avviare le iniziative legislative che riterrà più opportune per arrivare finalmente ad armonizzare l’economia nelle zone di confine del Friuli Venezia Giulia”.