TABLETquotidiano

L'informazione on line

UNESCO: BERNARDIS (LEGA), CANDIDATURA COLLIO FONDATA SU UNITÀ POPOLI

“Una determinata e rafforzata sinergia fra la Camera di Commercio della Venezia Giulia, la Regione Fvg, il Comune capofila di Cormons e il territorio del Collio sloveno Brda per dare un ulteriore e importante impulso all’iter di candidatura del territorio transfrontaliero del Collio friulano e della Brda slovena a patrimonio mondiale Unesco”.

Lo evidenzia in una nota il consigliere regionale Diego Bernardis (Lega), descrivendo l’evento che promuove dal 2015 e che ha ospitato la presentazione del progetto di candidatura Unesco Brda-Collio-Cuei nella cornice della regata velica Barcolana a Trieste.

“Dopo un periodo di stallo forzato a causa del Covid-19, possiamo considerare questa presentazione – aggiunge l’esponente del Carroccio – come una vera e propria ripartenza dell’iter di candidatura per la volata finale, quella decisiva. Si tratta di un progetto capace di valorizzare e promuovere le numerose peculiarità di un territorio unico come quello della Brda e del Collio tra diversità di lingue, tradizioni, storie e culture che ne fanno un territorio naturalmente vocato al turismo e all’accoglienza e, di conseguenza, perfetto per essere proclamato patrimonio Unesco”.

“Ringrazio sentitamente – conclude Bernardis – l’assessore regionale alla Cultura, Tiziana Gibelli, l’assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Bini, il presidente dell’Ente camerale della Venezia Giulia, Antonio Paoletti, il sindaco di Cormons, Roberto Felcaro, e Tina Novak Semec in rappresentanza della Brda per il sempre fondamentale e insostituibile impegno profuso nel perseguire questo progetto di candidatura Unesco”.