TABLETquotidiano

L'informazione on line

TURISMO: PICCIN (FI), REGIONE FVG SUPPORTERA’ NUOVAMENTE AGENZIE VIAGGI

Mara Piccin, consigliera regionale (FI)

“Abbiamo ascoltato il grido di dolore e la conseguente richiesta di aiuto provenienti dalle agenzie di viaggio. Il disagio è stato manifestato a Pordenone attraverso le parole del rappresentante Ascom di categoria, Claudio Rupolo. La Regione Friuli Venezia Giulia le sosterrà ancora, attraverso un futuro intervento economico”.

Lo annuncia in una nota la consigliera regionale Mara Piccin (Forza Italia), prima firmataria di un ordine del giorno. Il documento, collegato al disegno di legge 111 dedicato alle misure finanziarie intersettoriali e approvato dalla Giunta Fedriga, era rivolto nello specifico alla salvaguardia delle agenzie di viaggio.

“Il turismo costituisce un settore strategico che, durante questa pandemia, vive una situazione di sofferenza. Tuttavia, esso possiede un potenziale importante per la nostra regione. Elementi fondamentali del comparto – osserva la rappresentante forzista – sono agenzie di viaggio e tour operator. A loro erano stati già concessi dalla Regione Fvg contributi per 4mila euro ad attività, grazie alla legge regionale 3 dello scorso marzo riservata alle prime misure urgenti per far fronte all’emergenza epidemiologica da Covid-19”.

“A fronte della gravità della situazione che si è determinata con la prima e la seconda ondata della pandemia, i contributi – aggiunge ancora Piccin – sono risultati insufficienti, alla pari del bonus vacanze. È perciò necessario sostenere ulteriormente queste attività, schiacciate dal peso dei provvedimenti anti-contagio che, auspichiamo, possano essere prontamente allentati quando la pandemia attenuerà la sua presa sulla società mondiale”.

“Inoltre, per far ripartire il turismo regionale, è necessaria una proficua collaborazione istituzionale tra la Giunta Fvg e una task force costituita da esperti di viaggi. Le imprese turistiche – conclude l’esponente di Forza Italia – devono poter essere messe nelle condizioni di organizzare pacchetti turistici e di promuoverli a livello nazionale e internazionale. Questi progetti devono trovare adeguato finanziamento anche con l’aiuto della Regione”.