TABLETquotidiano

L'informazione on line

TURISMO: L’AEREO SPECIALE DELL’ALITALIA PER LA PROMOZIONE DEL FVG

presidente_1397220293371aereoPer un anno un velivolo dell’Alitalia, con una speciale livrea, porterà il nome del Friuli Venezia Giulia sulle rotte dell’Italia, dell’Europa e del Nord Africa, nell’ambito di un Accordo per la promozione turistica sottoscritto fra la società Aeroporto FVG e la Compagnia. L’Accordo è stato illustrato oggi allo scalo di Ronchi dei Legionari dalla presidente della Regione Debora Serracchiani, assieme al vicepresidente e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, al presidente dell’Aeroporto Sergio Dressi e ai dirigenti di Alitalia. L’incontro si è svolto in coincidenza con l’atterraggio dell’aeromobile, su cui è stato disegnato uno stormo di colibrì con il marchio di TurismoFVG, che ha studiato la grafica della livrea.

Siamo di fronte, come ha spiegato la presidente, a un progetto straordinario di promozione turistica. Particolarmente azzeccata la scelta del colibrì: uccello piccolo, raro, vivace, speciale come il Friuli Venezia Giulia. La nostra è la prima Regione italiana, è stato spiegato, ad aver sottoscritto un Accordo nel quadro dell’iniziativa promossa dalla compagnia e intitolata ”Alitalia per l’Italia”, concepita per portare le eccellenze dell’Italia nel mondo. Si calcola che nei 12 mesi in cui l’aeromobile con la livrea del Friuli Venezia Giulia sarà in servizio, la visibilità potrà raggiungere i 50 milioni di contatti.

La presentazione è stata anche l’occasione per fare il punto sul ruolo di Alitalia all’Aeroporto di Ronchi dei Legionari, dove è presente con 46 voli settimanali, quattro destinazioni nazionali (Roma, Milano, Napoli e Catania) e un’offerta di 40.000 posti al mese. Un recente incontro fra l’amministratore delegato della Compagnia Gabriele Del Torchio e la presidente della Regione ha permesso di rimettere a punto gli orari dei collegamenti con Roma Fiumicino, migliorando la possibilità di usufruire di coincidenze con voli intercontinentali e incrementando quindi il numero di passeggeri su Ronchi. I dirigenti della Compagnia hanno oggi confermato l’interesse e l’impegno di Alitalia per i collegamenti che fanno capo allo scalo regionale del Friuli Venezia Giulia.