TABLETquotidiano

L'informazione on line

TRIESTE: L’AFFETTO DELLA CITTÀ NEL RICORDO DI DEMENEGO E ROTTA

Tante persone da questa mattina passano per il famedio della Questura di Trieste in segno di omaggio all’Assistente Matteo Demenego e dell’Agente Scelto Pierluigi Rotta, deceduti il 4 ottobre 2019 all’interno della Questura.

I cittadini hanno portato un fiore, hanno lasciato una frase oppure semplicemente si sono fermati per qualche istante in raccoglimento. Fra gli altri, si è trattenuto per qualche minuto un gruppo di personale del 118, vigili del fuoco. La comunità cinese della città ha deposto una corona ed è giunto anche personale del Reparto Prevenzione del crimine di Padova.

Il famedio è stato aperto per l’occasione stamani alle ore 08.00 e sarà visitabile fino alle ore 19.00.

“Alle 16.53, alla stessa ora della tragedia di un anno fa, il Questore Giuseppe Petronzi è sceso dal suo ufficio in strada, davanti alla Questura, in via Demenego e Rotta, e ha abbracciato virtualmente non soltanto Matteo e Pierluigi ma un’intera città. Un minuto di raccoglimento dettato dalla sala operativa della Questura, un minuto di silenzio radio interrotto soltanto dalle sirene delle Volanti che hanno lasciato il parcheggio dopo aver omaggiato i “figli delle stelle”, non solo nostri, ma di tutti coloro che credono in certi valori, nel rispetto delle istituzioni e nell’operato delle forze dell’ordine in generale, della Polizia di Stato in particolare, al servizio della collettività. Un minuto che è durato un anno”, scrivono in una nota dalla Questura di Trieste.