TABLETquotidiano

L'informazione on line

SICUREZZA: ROBERTI, 3,6 MLN A POLIZIE LOCALI PER CONTROLLO TERRITORIO

Fondi utilizzabili anche per acquisti Dpi e sanificazione uffici

Ammontano a 3,6 milioni di euro i fondi che la Regione destinerà al programma sicurezza 2020. Il provvedimento, approvato in via definitiva, ha ricevuto l’ok della giunta regionale su proposta dell’assessore competente Pierpaolo Roberti nel corso dell’ultima seduta dell’esecutivo svoltasi a Pordenone. Oltre all’incremento delle dotazioni tecnologiche dei vari comandi, la cifra messa a disposizione potrà servire anche per l’adeguamento dei comandi alle nuove esigenze legate al Covid ma anche per l’acquisto di dispositivi di protezione individuale e materiale per la sanificazione dei locali.

La parte più cospicua delle risorse è quella per gli interventi finanziati in conto capitale destinati ai corpi di polizia locale. A tal proposito la cifra ammonta complessivamente a 2 milioni di euro. I fondi potranno essere utilizzati per la realizzazione di nuove sedi e sale operative, la ristrutturazione e l’adeguamento tecnologico e infrastrutturale di quelle esistenti, con interventi finalizzati anche alla protezione e al sicuro utilizzo dei locali da parte del personale e degli utenti, in conseguenza all’emergenza epidemiologica in atto.

Vengono inoltre finanziate la realizzazione di nuovi impianti di videosorveglianza e di lettura targhe, le spese relative all’acquisto dell’armamento e dell’equipaggiamento nonché la realizzazione, messa a norma e all’adeguamento infrastrutturale della sede adibita alla detenzione delle armi. Si possono infine acquistare nuove dotazioni tecnico-strumentali in uso alla polizia locale per sostituire quelle esistenti, incrementare o sostituire il parco veicoli e natanti esistenti e potenziare i collegamenti telematici connessi allo svolgimento delle funzioni di polizia locale.

La parte destinata alla spesa corrente potrà contare invece su un plafond complessivo pari a 1,6 milioni di euro. In questo caso la novità rispetto al passato è data dal fatto che le risorse potranno essere utilizzate anche per l’acquisto di strumentazioni e dispositivi di protezione individuale (Dpi) e di prodotti idonei alla sanificazione di locali, strumentazione e dispositivi di protezione riutilizzabili. A ciò si aggiunge, come in passato, una parte destinata alla manutenzione ordinaria degli impianti di videosorveglianza e di lettura targhe, le spese di manutenzione ordinaria, l’acquisto delle divise ordinarie e operative per gli agenti di polizia locale.

“Il programma sicurezza – ha detto l’assessore Roberti a margine dei lavori di giunta – è uno dei passaggi fondamentali di questa amministrazione perché sul tema abbiamo sempre creduto e investito molto. Per l’anno in corso, rispetto al passato, il piano è stato fortemente stravolto a causa dell’emergenza Covid; abbiamo così inserito delle voci importanti di spesa che riguardano il finanziamento ai Comuni per le sanificazioni delle autovetture di servizio ma anche degli uffici utilizzati dagli agenti di polizia locale e dal pubblico, a cui si aggiunge l’acquisto dei dispositivi di protezione individuale. Con le modifiche apportate al piano 2020 – conclude Roberti – siamo voluti andare incontro soprattutto alle esigenze delle municipalità di minore dimensione, le quali hanno più difficoltà ad affrontare questo tipo di spese impreviste”.