TABLETquotidiano

L'informazione on line

SEQUESTRO COCAINA E HASHISH NELL’UDINESE, 2 ARRESTI E 1 DEFERIMENTO A PIEDE LIBERO

Personale della Polizia di Stato della Squadra Mobile e del Nucleo Volanti della Questura di Udine, durante mirati servizi finalizzati alla prevenzione e repressione dello spaccio di stupefacenti in provincia, ha tratto in arresto, nella tarda mattinata di ieri, due cittadini marocchini, colti in flagranza del reato di detenzione illecita ai fini di spaccio di ingente quantità di sostanza stupefacente.

I due stranieri, un uomo 28enne alla guida, ed una ragazza 18enne, entrambi residenti fuori regione, sono stati fermati da una Volante al casello autostradale di Udine Sud, poco prima delle ore 11.00. Poiché entrambi erano privi di documenti d’identità, sono stati condotti in Questura per la loro identificazione e per accertare i motivi alla base dello spostamento interregionale e dell’apparente nervosismo di entrambi al controllo.

Dopo un’attenta perquisizione al veicolo sul quale viaggiavano, i poliziotti della Questura hanno rinvenuto, ben nascosto in un vano sottostante le leve del cambio e del freno a mano, un sacchetto con all’interno 5 “pietre” di sostanza bianca, poi rivelatasi, agli esami narcotest condotti dagli operatori della Polizia Scientifica, cocaina purissima, per un totale di 358 grammi, destinati alla vendita nel territorio provinciale e che avrebbero potuto fruttare al dettaglio almeno 40.000 euro.

I due sono stati arrestati e condotti presso le case circondariali di Udine, l’uomo, e Trieste, la donna, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Sono peraltro in corso ulteriori accertamenti sulla giustificazione, un lutto familiare, data per l’arrivo in Friuli Venezia Giulia, per individuare eventuali responsabilità penali per falsa dichiarazione nell’autocertificazione da esibire ai controlli.

In serata invece, verso le ore 22.00, un’altra Volante controllava d’iniziativa due giovani che si aggiravano in modo sospetto in una piazzetta del centro cittadino.
Uno dei due, un cittadino marocchino 23enne, veniva trovato in possesso di mezzo panetto di hashish, per un peso di 56 grammi, e deferito a piede libero all’Autorità Giudiziaria per il reato di detenzione illecita ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella giornata di ieri controllate nel complesso 117 persone e 64 veicoli e deferito, sempre a piede libero, all’Autorità Giudiziaria per evasione dagli arresti domiciliari, ai quali era ristretto a seguito di un recente arresto sempre per spaccio di stupefacente, un cittadino udinese 37enne.