TABLETquotidiano

L'informazione on line

SAVOGNESE CALCIO, UNA TARGA IN MEMORIA DI SUSANNA DAMELE

“Abbiamo conosciuto Susanna Damele qui a Savogna quando suo fratello Daniele era commissario. Si fece notare per l’amore verso i bambini e i gatti, ci conquistò subito con poche parole e tanti sorrisi, rimase incantata dalle Valli del Natisone dove tornò nonostante le sofferenze derivatele dal tumore che la faceva soffrire e l’ha portata via agli affetti di suo marito e dei suoi cari dieci mesi fa. Oggi le dedichiamo una targa qui nel nostro campo sportivo consci che da lassù veglia anche su di noi”: sono state le parole proferite dal presidente della Savognese calcio, Massimo Medves, al termine della prima partita della Lega calcio Friuli Collinare, prima categoria girone A, che ha visto vincere la Savognese contro il Campeglio per 2 a 0.

Il derby vincente per la Savognese è coinciso anche con la decisione di scendere in campo, per l’intera stagione, con impresso sulle maglie il logo dell’AIDO, associazione italiana per la donazione di organi, tessuti e cellule, a favore appunto di una scelta consapevole per il dono.

Visibilmente commosso Daniele Damele, con a fianco la mamma Bianca, ha ringraziato Medves e la squadra, rappresentata nella breve cerimonia anche dal mister Lauro Vosca e dal giocatore Manuel Claric,  e ha avuto parole di apprezzamento per la comunità savognese e il suo sindaco, Germano Cendou, definito “un ottimo amministratore” e al quale è stata donata la maglietta del Comitato Friul Tomorrow 2018 e dell’AIDO realizzata per il progetto trapianti e sport.

All’evento erano presenti i giocatori delle due squadre, vari tifosi e il dirigente provinciale AIDO Renzo Scarso. Tutti hanno applaudito a lungo il ricordo in memoria di Susanna Damele attuato da Medves.