TABLETquotidiano

L'informazione on line

SALUTE: ZANIN, PREVENZIONE LILT ANCORA PIÙ FONDAMENTALE IN EPOCA COVID

“I tumori sono la seconda causa di morte in Italia dopo i problemi cardiocircolatori. Ecco perché la prevenzione è fondamentale e non può arrestarsi nemmeno quando l’attenzione di tutti noi è concentrata soprattutto sul Covid. A questo proposito, il contributo della Lilt garantisce quella sussidiarietà integrale della salute che, fondata su principi solidali, rende più forte la società affiancando e supportando nel modo corretto l’attività dei soggetti istituzionali”.

È quanto affermato oggi a Udine dal presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, nel corso della presentazione di “Ottobre Rosa e… Piccante”, una serie di iniziative sul territorio volte a sensibilizzare i cittadini rispetto sull’importanza della prevenzione e della ricerca in campo oncologico.

Zanin ha inoltre annunciato che anche il Consiglio regionale si illuminerà di rosa e azzurro all’inizio di novembre, in contemporanea con lo svolgimento del convegno “Non solo rosa. Generi diversi, obiettivi in comune nella prevenzione e nella lotta ai tumori” in programma nel capoluogo friulano il 7 novembre.

“Lo stile di vita legato all’alimentazione e allo sport – ha quindi aggiunto il presidente del Consiglio Fvg, commentando un autunno della Lilt caratterizzato anche dal Peporoncino Day del prossimo fine settimana – è un punto cardine nell’attività di prevenzione e di valorizzazione del ben-essere. Può non essere un caso – ha infatti evidenziato, riprendendo i dati forniti dal presidente della Lilt Udine, Giorgio Arpino – che in una regione come la nostra, dove la cultura agroalimentare è ampia e diffusa al pari di quella sportiva, la percentuale di sopravvissuti ai tumori è superiore alla media nazionale”.

“Dobbiamo sempre ricordare – ha quindi concluso Zanin – che 1 euro pubblico investito nella diffusione della prevenzione nell’ambito della salute genera un beneficio economico e sociale pari a 10 volte tanto”.