TABLETquotidiano

L'informazione on line

SALUTE: REGIONE, REVISIONE REGOLAMENTO CASE RIPOSO ENTRO FINE ANNO

La revisione del regolamento delle case di riposo attraverso un confronto con i portatori di interesse e il mantenimento di un alto livello di sorveglianza sanitaria.

Sono stati questi alcuni dei temi trattati oggi dal vicepresidente con delega alla Salute del Friuli Venezia Giulia durante la visita programmata alle strutture residenziali per anziani Gregoretti, con l’adiacente padiglione “Ralli”, e al Centro per l’anziano (Casa Serena-Bartoli) a Trieste. Ad accompagnarlo c’erano l’assessore al Sociale del Comune di Trieste e i direttori delle due strutture.

L’esponente della Giunta nell’evidenziare la peculiarità delle strutture triestine, gestite dal Comune ma in affidamento alle organizzazioni esterne che ne garantiscono le prestazioni, ha sottolineato come la ricognizione odierna rientri in una fase programmata da tempo per portare avanti l’interlocuzione necessaria con tutti i soggetti coinvolti (da Federsanità alle strutture sanitarie private competenti oltre che gestori, operatori di settori e Comuni), volta a identificare eventuali correttivi al regolamento approvato nella precedente legislatura ed entrato in vigore nel 2015.

Documento da rivisitare, secondo l’esponente della Giunta, con il coinvolgimento di tutti i portatori di interesse considerando il tema delicato su cui incide anche la necessità di ridurre la spesa ospedaliera.

Una delle esigenze manifestate è la necessità di distinguere le strutture residenziali “pure” da quelle che hanno necessità di dare risposte sanitarie; queste ultime vanno affrontate e organizzate diversamente, tenendo conto anche di come la medicina generale non possa essere la stessa per gli ospiti delle case di riposo e per coloro che vivono al di fuori di esse.

L’esponente della Giunta ha rimarcato l’importanza di proseguire ad adottare una verifica puntuale degli ingressi nelle case di risposo, che devono porre in essere tutte le misure indispensabili per affrontare un virus che ancora circola sul territorio, ma dal quale non siamo immuni come dimostrano i casi positivi riscontrati oggi in una struttura residenziale di Trieste. Il vicegovernatore ha rassicurato che si tratta di persone asintomatiche e che sono in via di trasferimento in una struttura dedicata agli ospiti positivi al Covid-19.