TABLETquotidiano

L'informazione on line

REGIONE: ZIBERNA (FI), PROPOSTA DI LEGGE NAZIONALE TASSA VEICOLI STORICI

“Fino al 31 dicembre scorso la legge prevedeva per i veicoli di oltre 20 anni di anzianità e di particolare pregio storico l’esenzione della tassa di possesso, con l’introduzione della tassa di circolazione pari a 25.82 euro per le auto e 10.33 per le moto. Il governo Renzi, però, ha disposto che dal 1 gennaio 2015 questi veicoli paghino quanto gli altri. Ciò sta causando una svendita o rottamazione di questi particolari veicoli”.

A metterlo in evidenza è il vicecapogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Rodolfo Ziberna, che ha depositato quale primo firmatario una proposta di legge nazionale per ripristinare la situazione precedente. La proposta è stata sottoscritta anche da altri colleghi, tra i quali De Anna, Riccardi, Ciriani e Piccin. “Dal 1 gennaio, infatti, la legge di stabilità – spiega Ziberna – ha abolito la tassa di circolazione e reintrodotto la tassa di possesso per i veicoli storici, comportando ingenti aumenti degli oneri a carico dei proprietari. In risposta a questa nuova imposta lo scenario più plausibile sarà il ricorso alla demolizione di molti veicoli storici, che risultano essere la seconda o la terza vettura per alcune famiglie, le quali non potranno più permettersi, anche a causa dell’attuale crisi, gli oneri di manutenzione. Diverse Regioni italiane con propria norma hanno voluto salvaguardare il patrimonio storico motoristico mantenendo le agevolazioni per queste categorie di veicoli e accollandosi la differenza di entrate”.

“La nostra consapevolezza – aggiunge Ziberna – è che l’inasprimento contributivo imposto dalla legge statale determinerà danni assai superiori alle maggiori (assai scarse) entrate prevedibili, ripercuotendosi sull’indotto, fatto di aziende che operano nella meccanica, nella carrozzeria, nella componentistica e accessori. Il nostro Consiglio ha già approvato una mozione con cui chiedere al Governo nazionale di intervenire, che a nostro avviso però è assai poco incisivo. Con questa proposta di legge nazionale, se approvata, verrà eliminata la tassa di possesso per gli autoveicoli storici e ripristinata solo quella di circolazione, in attesa che detta competenza possa essere trasferita alla nostra Regione, analogamente alle altre”.