TABLETquotidiano

L'informazione on line

REGIONE: NOVELLI (FI), TAGLIO AMBULANZA A GRADO CONTRADDICE ACCORDI DEL 2000

“Preoccupa che la Giunta non ne fosse al corrente”

“Una risposta insoddisfacente, che lascia aperto un problema concreto sulle emergenze sanitarie a Grado: il taglio del servizio di ambulanza e del punto di primo soccorso previsto dal Piano emergenza, non solo contraddice accordi sottoscritti fra la Regione e il Comune di Grado, ma lascia sguarnito un territorio che, anche nel corso della stagione invernale, registra un significativo flusso di turisti”.

Così il consigliere regionale di Forza Italia Roberto Novelli, che in Aula ha ricevuto risposta dall’assessore alla Sanità Maria Sandra Telesca su un’interrogazione presentata in ordine a servizio di ambulanza a Grado.

“Sono davvero perplesso – afferma Novelli – per il fatto che l’assessore non abbia assolutamente risposto in merito alla rescissione de facto da parte della Regione dell’accordo sottoscritto nel 2000 dall’Amministrazione regionale, dal Comune di Grado e dall’Azienda sanitaria”.

“Preoccupa – sostiene ancora Novelli – che la Giunta non fosse al corrente di un accordo sottoscritto o che essa lo violi con questa facilità, senza negoziare alcunché con la città di Grado. L’assessore ha però assicurato che nella competente Commissione consiliare vi sarà spazio per poter illustrare le ragioni del nostro dissenso. Forza Italia – che è assolutamente contraria, anche con il collega Rodolfo Ziberna, al taglio della sanità e della sicurezza a Grado – attende ora al varco i consiglieri di sinistra Diego Moretti, Sara Vito e Alessio Gratton per vedere se sceglieranno di sostenere la Giunta regionale, oppure di schierarsi al fianco dei cittadini di Grado insieme a Forza Italia. I partiti – conclude – devono essere al servizio dei cittadini e non viceversa”.