TABLETquotidiano

L'informazione on line

REGIONE: CIRIANI (FdL/AN), SULLE UTI PRESA IN GIRO E TAVOLO POLITICO INUTILE

“È evidente che la riunione è servita alla Giunta regionale solo per dire che si è tenuta, ma che non c’è alcuna intenzione di risolvere i problemi”

“Una perdita di tempo, una vera e propria presa in giro degli amministratori comunali e dei cittadini. Tavoli come questo sulle Unioni territoriali intercomunali (Uti) non servono a nulla, così non si avanza di un millimetro.”

Questo il commento del consigliere regionale di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, Luca Ciriani, al termine del tavolo politico sul rivedere la legge n. 26 del 2014 appunto sull’istituzione dei nuovi enti.

“Oltre all’assenza della presidente Serracchiani, impegnata a Roma a commentare il ben più importante dibattito sulle primarie del Pd – prosegue Ciriani -, l’assessore Paolo Panontin e i capigruppo di maggioranza non solo non hanno fatto proposte, ma non sono nemmeno stati in grado di rispondere a quelle che ho ribadito io a nome di FdI: annullamento delle penalizzazioni; congelamento della legge; riscrittura dei criteri fondativi delle Uti”.

“È evidente – conclude l’esponente di centrodestra – che la riunione è servita alla Giunta regionale solo per dire che si è tenuta, ma che non c’è alcuna intenzione di risolvere i problemi. Fatto così, questo tavolo è tempo perso e francamente ho molti dubbi che una ulteriore riunione serva a qualcosa se non ad apportare piccoli ulteriori, inutili correttivi a un impianto normativo che non può funzionare”.