TABLETquotidiano

L'informazione on line

REGIONE: CIRIANI (FdI-AN) SU LICENZIAMENTO ALLA CASA DI RIPOSO UMBERTO I° DI PORDENONE

“L’atteggiamento della Giunta Serracchiani sulla vicenda della Casa di riposo Umberto I° è ipocrita e anche un po’ ridicolo: prima infatti si propone un comma ad hoc all’interno della legge di assestamento in discussione in questi giorni, per coprire la spesa che la Casa di riposo deve affrontare per chiudere un contenzioso che dura da anni e che la vede soccombere a dover rifondere per 450.000 euro l’ex Direttore licenziato dall’allora CdA. Il problema è stato immediatamente sollevato perché si sarebbero usati fondi sottratti ai già magri trasferimenti ai Comuni”.

Interviene sull’argomento con un puntuale emendamento alla legge di variazione di bilancio il consigliere regionale di Fratelli d’Italia – Alleanza Nazionale Luca Ciriani che vuole si sopprima o si stralci questa norma per approfondire il tema prima in altra sede.

“Infatti – continua Ciriani – probabilmente a seguito delle nostre proteste la Giunta ha modificato la norma e ora, nella legge in discussione in Aula, è sparita la destinazione dei fondi (Casa di Riposo Umberto I di Pordenone) ma si costituisce un nuovo capitolo creando un ‘Fondo rischi delle Aziende Pubbliche di servizi alla persona per le controversie in materia di lavoro protratte per un periodo superiore ai cinque anni’ di pari importo, ovvero 500 mila euro.

“Non si legge il nome della Casa di Riposo ma la descrizione dettagliata del motivo per cui si possono attingere a queste risorse riconducono senza dubbio alcuno ancora alla Casa di Riposo. Quella del licenziamento era stata una scelta dell’allora CdA, probabilmente condivisa dall’Amministrazione Comunale che non deve di fatto oggi ricadere sulle tasche dei cittadini di tutta la Regione” – conclude il consigliere.