TABLETquotidiano

L'informazione on line

PROTEZIONE CIVILE: RINNOVATO ACCORDO CON ASS. NAZIONALE CARABINIERI

La Protezione civile regionale e l’Associazione Nazionale Carabinieri Ispettorato FVG, hanno rinnovato, fino a tutto il 1917, la convenzione che regola il rapporto di reciproca collaborazione nell’attività di protezione e prevenzione sia sul territorio regionale che a livello nazionale ed internazionale, per l’assolvimento dei compiti di tutela dell’integrità della vita, dei beni, degli insediamenti e dell’ambiente.

Il documento è stato sottoscritto oggi a Trieste dall’assessore regionale delegato alla Protezione civile, Paolo Panontin, e dal generale Michele Ladislao, ispettore pro tempore dell’Associazione Nazionale Carabinieri (ANC).

In caso di emergenza l’Ispettorato ANC si impegna a svolgere tutte le attività (di soccorso ed altre alle popolazioni colpite da eventi calamitosi) richieste dalla Protezione civile regionale. Parallelamente assicura la manutenzione delle proprie attrezzature, l’addestramento dei volontari, l’effettuazione delle attività di vigilanza e presidio, la messa a disposizione delle proprie competenze per la formazione dei volontari delle squadre comunali. L’ANC sarà disponibile ad effettuare le attività di prevenzione concordate. La Regione sosterrà l’attività prevista nell’accordo con un contributo annuale massimo di 45 mila euro.

“Sono risorse ben spese, poiché finora abbiamo avuto sempre risposte puntuali”, così l’assessore Panontin ha commentato il rinnovo della convenzione pluriennale, sottolineando anche come l’accordo permette di organizzare in modo efficace il volontariato sul territorio regionale: “Il bagaglio di esperienze, portato dalle Associazioni d’Arma serve a rendere più efficiente il sistema della Protezione civile”, ha affermato.

“Il progetto di collaborazione, oggetto dall’accordo, ci viene invidiato da tutte le Regioni”, ha ricordato il generale Ladislao, specificando come gli uomini dell’ANC sono intervenuti, d’intesa con la Protezione civile regionale, quando si sono verificate le calamità naturali in Friuli, a L’Aquila, in Emilia e di recente in Bosnia”.

Per migliorare ulteriormente l’offerta del servizio, l’ANC ha creato uno specifico Nucleo Regionale Volontari e Protezione civile, di cui è coordinatore Ettore Perotti. Tra gli altri, ha preso parte all’incontro anche il direttore della Protezione civile regionale, Guglielmo Berlasso.