TABLETquotidiano

L'informazione on line

PORTI: SANTORO, GESTIONE UNITARIA DEL RACCORDO FERROVIARIO DI MONFALCONE

Sarà gestita in modo unitario la movimentazione dei carri merci lungo il raccordo ferroviario che collega le banchine del Porto di Monfalcone con la vicina stazione della città. Questo l’indirizzo maturato dall’Amministrazione regionale e illustrato oggi in Giunta dall’assessore alle Infrastrutture e alla Mobilità Mariagrazia Santoro.

Entro il prossimo ottobre, il servizio Mobilità della Regione preparerà quindi una manifestazione di interesse per individuare un soggetto che diventerà responsabile dell’intera manovra portuale utilizzando il raccordo al servizio dello scalo marittimo di Monfalcone. Il corrispettivo da riconoscere all’Amministrazione regionale sarà fissato in modo da rilanciare il raccordo, che ha visto negli ultimi sei anni un dimezzamento dei carri movimentati (da 12.000 a 6.000) anche perché finora suddiviso in due tratte gestite in forma distinta.

L’ipotesi della gestione unitaria è stata già condivisa da Rete Ferroviaria Italiana (RFI), mentre il Consorzio per lo sviluppo industriale del Comune di Monfalcone, proprietario di una delle due tratte del raccordo, si è già dichiarato disponibile a concedere il proprio segmento in comodato gratuito all’Amministrazione regionale.