TABLETquotidiano

L'informazione on line

PORDENONE: UFFICIO SANITARIO QUESTURA, PROSEGUE CAMPAGNA VACCINALE PER “UNDER 79”

Alle ore 9.00 di questa mattina, martedì 23 marzo, è proseguita, presso l’Ufficio Sanitario Provinciale della Questura di Pordenone, la campagna vaccinale a favore delle persone appartenenti alla fascia di età “under 79”.

Nelle due postazioni di vaccinazione allestite nei locali dell’Ufficio Sanitario Provinciale, il Questore della Provincia di Pordenone Marco Odorisio ha assistito alla vaccinazione del 79enne Cav. Pietro Barbera, pensionato della Polizia di Stato, nonché Presidente della locale Sezione dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato – A.N.P.S..

La somministrazione dei vaccini è curata dal Dirigente dell’Ufficio Sanitario Provinciale della Questura di Pordenone, Medico Principale dott.ssa Maria Chiarelli, con la collaborazione delle due infermiere appartenenti allo stesso Ufficio, d’intesa con l’Ufficio per il Coordinamento Sanitario della Polizia di Stato del Triveneto di Padova e la locale Azienda Sanitaria Friuli Occidentale.

Al riguardo, proprio in Questura a Pordenone, il 17 febbraio scorso, era stata avviata la campagna vaccinale in ambito provinciale a favore non solo dei poliziotti della Destra Tagliamento, ma anche per gli appartenenti al Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco, dell’Amministrazione Civile dell’Interno della Prefettura e del Comando della Polizia Locale.

Con l’autorizzazione, quindi, all’inizio del mese, del Ministero della Salute, per la somministrazione del vaccino Astrazeneca a favore delle persone ricomprese nella fascia d’età 65 – 79 anni, la Questura di Pordenone, attraverso l’Ufficio Sanitario Provinciale, quale presidio medico presente sul territorio, ha reso disponibile il proprio fattivo contributo alle fasi della vaccinazione massiva e sono stati così individuati gli aventi diritto, ricompresi nella suddetta fascia di età, tra i pensionati della Polizia di Stato, ai quali, da questa mattina e sino a giovedì prossimo, sarà somministrata la prima dose di vaccino.

Sul punto, il Questore della Provincia di Pordenone ha sottolineato come “l’Ufficio Sanitario della Questura stia partecipando, a pieno titolo, alla campagna di vaccinazione, rendendo il proprio concreto e fattivo contributo vaccinando anche gli “under 79”, individuati tra i poliziotti pensionati.

Questo impegno, profuso dal Dirigente dell’Ufficio Sanitario della Questura e dalle due infermiere dello stesso Ufficio, sono la testimonianza di quel “essere a disposizione” degli altri, per far sì che si mettano in sicurezza, grazie al vaccino, il maggior numero possibile di persone”, impegno e contributo che costituiscono, altresì, l’essenza del motto della Polizia di Stato, per l’appunto, “Esserci sempre”.