TABLETquotidiano

L'informazione on line

MONFALCONE: PER L’EMERGENZA FONDAMENTALE L’AIUTO DI TANTE REALTÀ

C’è chi ha donato mascherine o dispositivi di sicurezza e chi ha elargito dei fondi: 120 realtà del territorio, tra associazioni e aziende, hanno voluto essere concretamente vicine al Comune di Monfalcone per affrontare l’emergenza Covid. Un sentito ringraziamento a sodalizi e imprese per un così importante sostegno in un momento tanto complicato è stato espresso dal sindaco, Anna Maria Cisint. L’occasione è stata la consegna alla Protezione civile comunale da parte dell’associazione International Football for Children di oltre 900 euro di materiale sanitario.

“La Fase 1 dell’emergenza Covid è stata difficilissima, siamo riusciti a superarla solo lavorando sodo e grazie al buon senso, che abbiamo sempre applicato in ogni scelta. Fondamentale è stato l’impegno di tante realtà che ci hanno manifestato la loro vicinanza anche in modo tangibile: sono stati donati 113.111 euro, 5.840 mascherine e 4.150 guanti, oltre a flaconi di gel, occhiali protettivi e altri dispositivi di sicurezza”, ha spiegato il sindaco, illustrando la gestione della Fase 1 dell’emergenza.

Un presupposto fondamentale è stata la distribuzione delle mascherine, assegnate a tutti i nuclei familiari di Monfalcone, a cominciare dagli ultra 80enni. Per rifornirsi, oltre a quelle appunto donate e a quelle arrivate dalla Protezione civile, il Comune ha speso circa 10mila euro.

Un ruolo determinante è stato svolto dalla Protezione civile: “Abbiamo scelto di affidarci agli operatori della Protezione civile, che si sono sempre dimostrati preparati e professionali, per svolgere tanti compiti di assistenza ai cittadini. Tra questi non solo la consegna dei medicinali e delle spese, ma anche gli alimentari acquistati con le donazioni e portati all’Emporio della solidarietà”.

Una tappa importante è stata anche la collaborazione con i DinAmici per la predisposizione dei container all’esterno del pronto soccorso, prezioso filtro per evitare contagi, allestiti a tempo di record. Il sindaco ha ricordato anche l’attenzione “maniacale” per la casa di riposo, con gli accorgimenti di sicurezza, tra cui il blocco delle visite, adottati ben prima del lockdown.

Per l’esattezza l’associazione International Football for Children ha donato alla Protezione civile, rappresentata dal coordinatore Andrea Olivetti, 250 mascherine, mille paia di guanti, 12 paia di occhiali protettivi e 12 flaconi di gel disinfettante. I fondi per l’acquisto del materiale sono stati raccolti dal sodalizio stesso, dal Piccolo coro di Monfalcone, dal circolo ricreativo dei Vigili del fuoco, dalla Bcc Staranzano Villesse e da privati cittadini.