TABLETquotidiano

L'informazione on line

MONFALCONE (GO): SCIENZA UNDER 18, UN FESTIVAL IN CRESCITA

Ha preso il via questa mattina alle 9.00 “Scienza under 18”, il Festival della Scienza che ogni anno richiama studenti, dalle scuole dell’infanzia fino alle superiori, in nome della scienza divertente, un appuntamento fisso della primavera monfalconese, partecipato con entusiasmo dalle scuole e dalla città.

Il festival è un progetto di Scienza Under 18 Isontina, l’associazione culturale animata da Maria Teresa Gallo, Daniele Gouthier, Livia Bianchet, Giuliana Candussio, Sandra Fabris, Rosanna Nardon, Giulia Realdon, Caterina Vicentini, Maria Luisa Zoratti.

Questa mattina, dopo una breve cerimonia di inaugurazione e di benvenuto alla presenza dei Sunday Programmers del Liceo “Fermi” di Padova, vincitori di Zero Robotics, competizione promossa dal MIT e dalla NASA, che si svolge a bordo della Stazione Spaziale Internazionale, i ragazzi si sono distribuiti tra piazza della Repubblica e la Galleria d’arte di piazza Cavour con i loro interessantissimi esperimenti. 

Alla Galleria Comunale d’Arte Contemporanea protagonisti con i loro exhibit gli studenti del liceo Fermi di Padova, la scuola dell’infanzia “Il germoglio” di Monfalcone, le scuole primarie Collodi, Fogliano Redipuglia, Duca d’Aosta, Sauro e Toti di Monfalcone e Venezian di San Pier d’Isonzo, la scuola di primo grado Corridoni, di Fogliano Redipuglia, gli Isis BEM-Brignoli di Gradisca, BEM-Einaudi Marconi di Staranzano, D’Annunzio-Fabiani, Galilei, Pacassi e Slataper di Gorizia, Buonarroti di Monfalcone. Gli iscritti hanno partecipato ai diversi laboratori predisposti: «Fra scienza e arte: un percorso a colori», per la scuola primaria e di primo grado, «Latte, alimento amico», per la scuola primaria e di primo grado, e «L’Angolo dei giochi matematici per tutti.

 

«Questa edizione sarà ancora più importante della precedente, con una crescita del 50% dei partecipanti e di quasi il 100% delle attività – ha spiegato l’organizzatore Daniele Gouthier – .In particolare, questa esperienza permette di valorizzare l’attività svolta in classe e la professionalità dei ragazzi, a cominciare agli allievi dell’Isis Pertini che offrono assistenza e accoglienza di prima classe». 

Il festival proseguirà domani, venerdì 9 maggio, dalle 9.00 alle 12.00, con l’esposizione degli exhibit. Protagonisti saranno le scuole dell’infanzia Il germoglio di Monfalcone, Leonardo da Vinci di Vermegliano, le scuole primarie Collodi di Fogliano Redipuglia, Duca d’Aosta e Toti di Monfalcone, Venezian di San Pier d’Isonzo, Vittorino da Feltre di Ronchi dei Legionari, “Alfieri” di Romans d’Isonzo, le scuole di primo grado Dante Alighieri di San Canzian d’Isonzo, “Dante Alighieri”, di Staranzano, Trinko di Gorizia, di via Roma di Mariano, Corridoni, di Fogliano Redipuglia, gli Isis BEM-Brignoli di Gradisca, BEM-Einaudi Marconi di Staranzano, D’Annunzio-Fabiani, “Galilei”, Pacassi e Slataper di Gorizia.

Su prenotazione si potrà prendere parte ai laboratori: dalle 9.00 alle 12.00 si svolgeranno «Fra scienza e arte: un percorso a colori», per la scuola primaria e di primo grado, «Cibo sostenibile. Dallo spreco all’autoproduzione» per la scuola di 1° grado/biennio di 2° grado, «L’angolo dei giochi matematici» per tutti; dalle 15.00 alle 18.30 «Cibo sostenibile: dallo spreco all’autoproduzione» e «La nuvola in bottiglia» per la scuola primaria e di primo grado.

Ultimo giorno sabato 10 maggio quando, dalle 9.00 alle 12.00, saranno esposti gli exhibit delle scuole dell’infanzia di Turriaco, Leonardo da Vinci di Vermegliano, Soncek di Gorizia, Il germoglio di Monfalcone, le scuole primarie Alfieri di Romans d’Isonzo, Collodi di Fogliano Redipuglia, Duca d’Aosta di Monfalcone, gli Isis BEM-Brignoli di Gradisca, BEM-Einaudi Marconi di Staranzano, D’Annunzio-Fabiani, Galilei, Pacassi di Gorizia e Pertini di Monfalcone.

Su prenotazione si potrà partecipare ai laboratori «Con le mani: piccoli artigiani creano» per la scuola primaria e di primo grado, «Il piatto è pieno d’acqua!», per la scuola di primo grado, «Sommelier d’acqua», per la terza-quarta-quinta primaria, e «L’Angolo dei giochi matematici» per tutti.

Da giovedì a sabato saranno possibili visite guidate per gli insegnanti interessati, con inizio alle 10.00

Nelle tre giornate sarà visibile la mostra permanente «La casa attiva» alla galleria Comunale d’Arte Contemporanea, a cura dell’Isis Galilei di Gorizia, con guida e accoglienza a cura degli studenti dell’Isis “Pertini” di Monfalcone – indirizzo turistico.

Ci saranno infine gli appuntamenti di Happy science. Venerdì 9 maggio dalle 17.30 alle 22.30 in piazza della Repubblica. Primo appuntamento alle 17.30 con «Esploriamo l’aria e l’acqua» spettacolo teatrale della scuola Alfieri di Romans, alle 18.30, si prosegue con «Dialogo dei massimi e/o minimi sistemi» lettura animata della scuola Dante Alighieri di Staranzano in collaborazione con la Cooperativa teatrale La Barraca. Alle 20.30 toccherà a «Impoverito», musica e rumori di Riccardo “Sizza” Polo e Marco Magrin, dell’Isis BEM-Einaudi Marconi, Staranzano, e alle 21.00 «Miles gloriosius», spettacolo teatrale di e con Antonello Taurino, Zelig, Comici Associati e Democomical.

Nel corso delle tre giornate Ascom ha offerto delle convenzioni con nove locali del centro che offriranno menù da 2,50 a 8 euro ai partecipanti: Caffè Inglese, gelateria Peccati di gola, Buon Gelato, Istanbul Kebab, Il Calicetto, Caffè Corso, Pasticceria Tamburin, pizzeria La Sciantosa.