TABLETquotidiano

L'informazione on line

MONFALCONE: FALSA RESIDENZA, RINVIATI A GIUDIZIO DUE BENGALESI

Tra i molteplici compiti della Polizia locale di Monfalcone a tutela dei cittadini c’è il rispetto della legalità, impegno che ha portato a scoprire due bengalesi che hanno cercato di raggirare il Comune dichiarando il falso per ottenere l’iscrizione anagrafica. I due sono stati ora rinviati a giudizio per false dichiarazioni.

Nel 2016 i due si sono presentati all’ufficio anagrafe del Comune di Monfalcone per richiedere l’iscrizione anagrafica, ma i numerosi sopralluoghi effettuati dalla Polizia locale nell’appartamento che era stato indicato nella richiesta di iscrizione anagrafica hanno dato sempre esito negativo. È quindi scattato l’approfondimento dell’effettiva presenza dei soggetti nell’alloggio interpellando la proprietaria dell’abitazione. La donna ha chiarito di non aver mai sottoscritto alcun contratto con i futuri soggetti residenti, anche se un atto era stato esibito al Comune.

I due bengalesi sono stati perciò indagati per le false dichiarazioni e rinviati a Giudizio dalla Procura della Repubblica di Gorizia, con udienza fissata per il primo dicembre. La Procura ha individuato nel Sindaco pro tempore del Comune di Monfalcone la parte offesa dal reato.

La Giunta Comunale ha deliberato di costituirsi parte civile nel procedimento affidando la costituzione in giudizio all’avvocato Coppo di Monfalcone per veder riconosciuta la responsabilità dei soggetti imputati della falsa dichiarazione.