TABLETquotidiano

L'informazione on line

MONFALCONE: BLOCCATI DAI CARABINIERI 5 IRREGOLARI IN CENTRO CITTÀ

Stamane sono stati bloccati a Monfalcone dai Carabinieri 5 migranti irregolari di origine pakistana. A comunicarlo il primo cittadino della città, Anna Maria Cisint.

“Si tratta di un episodio gravissimo da molti punti di vista. Anzitutto – spiega – per il rischio concreto per la nostra città di trovarsi coinvolta in un focolaio di importazione di estrema pericolosità essendo quella di oggi la giornata del tradizionale mercato settimanale che richiama nelle vie del centro migliaia di concittadini e quindi con una potenziale possibilità di diffusione”.

“Immediatamente – ha aggiunto il Sindaco – mi sono attivata per ricostruire i loro eventuali contatti con la popolazione”.

Nello stesso tempo Cisint non nasconde la sua preoccupazione per la situazione che si sta determinando sia sul territorio regionale che, più in generale, in Italia.

“Dopo un periodo di contenimento e controllo dei flussi migratori irregolari – commenta – si registrano in continuazione episodi di incontrollati arrivi lungo la rotta Balcanica, così come da quella mediterranea, nell’incapacità di gestione da parte delle autorità governative con tutte le conseguenze che ne derivano per gli aspetti sanitari e sociali e gli intasamenti nei centri di accoglienza con gravi conseguenze e pericoli, come dimostrano le vicende di queste settimane”.

“Da sottolineare inoltre come i contagi di importazione che caratterizzano le casistiche di questo periodo – conclude il Sindaco – mettono in discussione l’impegno virtuoso che la comunità del Friuli Venezia Giulia ha saputo efficacemente mostrare”.

In un primo momento, dai primi rilievi fatti dai Carabinieri, era stata diffusa la notizia che i migranti fossero febbricitanti, notizia poi smentita dai Sanitari che li hanno visitati e dal Prefetto.