TABLETquotidiano

L'informazione on line

MALTRATTAMENTI IN FAMIGLIA, UN ARRESTO A PORDENONE

Un uomo di 61 anni, cittadino romeno, residente a Pordenone, è stato arrestato dal personale della Squadra Volante della Questura in flagranza di reato per maltrattamenti in famiglia, minacce gravi aggravate e percosse.

L’intervento degli agenti è avvenuto dopo una telefonata che segnalava una violenta lite in ambito domestico. Durante una colluttazione con il figlio di 35 anni, che aveva fatto scudo alla madre, il genitore aveva preso un coltello minacciando di morte tutti i congiunti presenti.

Sulla base degli elementi raccolti e sulla scorta della denuncia successivamente formalizzata negli uffici della Questura, è emerso un contesto di reiterati maltrattamenti persistenti sin dalla data del matrimonio nel lontano 1983.

In considerazione della possibilità della reiterazione del reato e dovendo salvaguardare l’incolumità della moglie e degli altri figli componenti il nucleo familiare, il 61enne è stato arrestato in base alle disposizioni del cosiddetto “Codice Rosso” e condotto presso la Casa Circondariale di Udine, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.