TABLETquotidiano

L'informazione on line

“LINEA BIANCA” ALLA SCOPERTA DELLE MERAVIGLIE DEL FVG-Domani alle 14 su RaiUno

 

Dalle cime delle Alpi Giulie alle Valli del Natisone e del Torre, con esperienze uniche nel panorama incontaminato della natura del Friuli Venezia Giulia.

L’appuntamento è per domani alle 14, su RaiUno, con il programma Linea Bianca, guidato da Massimiliano Ossini, insieme ai co-conduttori Giulia Capocchi e Lino Zani.

Il racconto inizierà a quota 2.587 metri sulla vetta del monte Canin-Kanin, nella spettacolare cornice delle Alpi Giulie, assieme a Nives Meroi e al marito Romano Benet. Scendendo dalle cime si arriverà a Tarvisio, nella zona dei laghi di Fusine per scoprire i benefici del Forest Bathing, una pratica di disintossicazione fisica e mentale generata dal contatto con alberi e piante, per approfondire un’idea di turismo sempre più volto alla riscoperta della natura e un’immersione a tutti gli effetti nella foresta millenaria di Tarvisio, tra le più belle d’Italia. Non mancherà un’esperienza condivisa tra il cane e il suo padrone, un intimo rapporto di fiducia tra uomo e animale: sulla piana di Fusine, con gli istruttori e quattro meravigliosi husky, i conduttori si divertiranno in un’avventurosa uscita in dog-trekking.

La puntata, le cui riprese sono state effettuate a inizio mese, dal 3 al 5 marzo, andrà poi alla scoperta di territori non ancora toccati dalla trasmissione, come le Valli del Natisone e le Valli del Torre. Dal cicloturismo slow all’escursionismo, ma anche forme più agonistiche e adrenaliniche dell’enduro e del downhill: al confine con la Slovenia, nelle Valli del Natisone, si discende lungo i ripidi percorsi che dal monte Matajur arrivano a valle, per un’esperienza ed emozioni a 360° in sella alla bicicletta. La narrazione prosegue in un allevamento di pecore nelle Valli del Torre, alla scoperta della manutenzione delle arnie e della coltivazione del piccolo orto: le telecamere hanno acceso i riflettori anche sull’azienda agricola di Luca Pantanali, nella frazione di Clap, piccolo borgo tra le valli nel comune di Faedis.

Il viaggio terminerà a bordo delle canoe, in navigazione sul lago del Predil, uno dei punti più freddi del territorio italiano: partendo dalle montagne del Friuli Venezia Giulia, ormai un appuntamento annuale immancabile e consolidato, la troupe di Linea Bianca ha fatto visita a luoghi finora mai apparsi sul piccolo schermo nel programma di Rai Uno, grazie alla stretta collaborazione di PromoTurismoFVG con la produzione.

La puntata è stata realizzata grazie al prezioso supporto di diversi operatori pubblici e privati del territorio e sarà poi disponibile anche su https://www.raiplay.it/.