TABLETquotidiano

L'informazione on line

LAVORO: PANARITI, INCREMENTATA L’EFFICACIA DI ‘PIPOL’ A TUTTI I LIVELLI

Il Piano Integrato di Politiche per l’Occupazione e il Lavoro (PIPOL) predisposto dalla Regione Friuli Venezia Giulia, ha già registrato 6.633 adesioni, delle quali 3.851 su Garanzia Giovani e 2.782 sul Progetto Occupabilità.

“Stiamo lavorando – ha spiegato l’assessore al Lavoro e alla Formazione del Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti, a seguito dell’approvazione di una serie di integrazioni operative da parte della Giunta regionale – per costruire la rete e molte delle persone che hanno aderito (73 per cento a Garanzia Giovani e 46 per cento al Progetto Occupabilità, ndr) sono riuscite a svolgere tempestivamente il primo colloquio nei vari Centri per l’Impiego”.

“Ora – ha aggiunto – vogliamo ulteriormente imprimere forza a questa azione lavorando con agenzie e consulenti del lavoro per trovare formule di condivisione dei dati che permettano a coloro i quali entrano nel mercato del lavoro di farsi conoscere e relazionarsi con le aziende del territorio”.

“Allo stesso modo – ha evidenziato ancora Panariti – stiamo collegando altre iniziative come Leonardo con Garanzia Giovani e Progetto Occupabilità, andando a portare direttamente i disoccupati giovani e meno giovani nelle imprese per una serie di seminari conoscitivi”. “Tutto quanto abbiamo messo e metteremo in cantiere attraverso PIPOL – ha concluso l’assessore – servirà concretamente ad offrire reali opportunità di lavoro e formazione”.

Tra le novità apportate grazie ai provvedimenti odierni, anche l’estensione della formazione linguistica a francese e spagnolo che vanno ad aggiungersi ad inglese e tedesco, oltre all’adeguamento delle indennità di mobilità a favore dei tirocinanti in mobilità geografica extra Unione europea (Svizzera, Norvegia, Islanda, Liechtenstein) da un minimo di 1.961,00 euro per periodi di tre mesi nell’Europa non comunitaria fino ad un massimo, previsto per sei mesi fuori Europa, di 6.070,00 euro. A questo proposito, infatti, dal 25 agosto è possibile attivare tirocini extra curriculari al di fuori dell’Unione europea così come in Friuli Venezia Giulia, Italia e Unione europea.