TABLETquotidiano

L'informazione on line

INCENDIO SNUA: ARPA, SITUAZIONE IN PROGRESSIVO MIGLIORAMENTO

Continuano, dopo oltre 40 ore di lavoro ininterrotto, le operazioni di spegnimento del vasto incendio di rifiuti urbani scoppiato sabato sera, verso le 19, ad Aviano (Pordenone), nel centro di trattamento della Snua.

Cinque le squadre di Vigili del fuoco del Comando provinciale di Pordenone impegnate nella notte con autobotti e autoscala, coadiuvate dal reparto Gos (Gruppo Operativo Speciale) che, con mezzi per movimento terra, sta provvedendo a rimuovere le parti pericolanti del capannone metallico collassato a causa delle alte temperature.

In questa fase il lavoro consiste nella rimozione delle lamiere della copertura crollate sopra i cumuli di rifiuti, per consentire lo spegnimento degli ultimi focolai e lo smassamento del materiale incombusto. Circa la metà dei 30 mila metri quadrati del deposito è stata interessata dal rogo. Le cause sono in fase di accertamento.

Per quanto riguarda la situazione ambientale, le misurazioni svolte dall’Arpa con contaparticelle questa mattina “indicano una situazione in progressivo miglioramento con valori inferiori allo standard ritenuto accettabile”. Tali misure, spiega l’Arpa, “verranno ripetute nella tarda mattinata, anche al fine di comprendere con maggior precisione quale sia l’effettivo contributo dovuto all’incendio e quale alla risospensione delle polveri dovute al traffico veicolare presente in zona. Al momento, nella zona interessata dall’incendio, non si ravvisano particolari problematiche ambientali”.