TABLETquotidiano

L'informazione on line

INAUGURATA UFFICIALMENTE STAGIONE ESTIVA DI APRILIA MARITTIMA

L’assessore regionale Sergio Emidio Bini all’inaugurazione della stagione estiva di Aprilia Marittima

“Sarà di certo una stagione turistica diversa, forse difficile, ma il messaggio che lanciamo in piena responsabilità è che sarà per Aprilia Marittima e per il Friuli Venezia Giulia una stagione bella e sicura. La pandemia non è finita e vanno seguite tutte le precauzioni, ma è nei momenti difficili che i forti mostrano il loro valore: qui ad Aprilia operano imprenditori importanti di un comparto che ha risentito molto per la crisi e la Regione è stata al loro fianco, con norme e risorse a fondo perduto. L’alleanza con le istituzioni non verrà meno e si supererà anche questa fase difficile”.

E’ stato questo il messaggio lanciato dall’assessore regionale alle Attività produttive Sergio Emidio Bini per l’inaugurazione ufficiale della stagione estiva di Aprilia Marittima, “prima darsena d’Europa – come ha ricordato il presidente dello Yacht Club nato a ottobre 2019, Flavio Caramia – con oltre 2.500 posti barca”. Quest’anno l’avvio ufficiale della stagione è coinciso con l’inaugurazione dell’infopoint del Comune di Latisana, che apre proprio nei locali attigui alla sede dello Yachting Club di Aprilia.

Nel corso del suo intervento Bini ha toccato anche l’attesa e centrale questione dei dragaggi, importante per lo sviluppo di una località che oltre al turismo, incrementa indotto e occupazione.

“Ogni anno – ha rilevato l’assessore – ci troviamo ad affrontare gli stessi problemi burocratici e anche se la Regione ha messo volontà, competenze, risorse, ha stilato un cronoprogramma preciso, poi la burocrazia rischia sempre di inficiare tutto. Chi fa impresa ha bisogno di certezza e tempi rapidi. Il cronoprogramma è stato illustrato nei giorni scorsi in consiglio e la struttura regionale è impegnata a garantire che gli interventi possano essere realizzati per la primavera 2021”.

Da parte di Caramia, presenti all’inaugurazione i consiglieri regionali Mauro Bordin, Maddalena Spagnolo, Mauro Di Bert, Mariagrazia Santoro – sono stati espressi apprezzamenti per la serietà con cui la Direzione regionale ha affrontato la questione dei dragaggi e per come, pur nelle difficoltà, venga proseguita con serietà la procedura.