TABLETquotidiano

L'informazione on line

GORIZIA: DA SABATO NUOVA ISOLA PEDONALE “A TEMPO” IN CORSO ITALIA

Sarà attivata dalle 18, ininterrottamente fino alla notte di martedì 2 giugno

“Riprendiamoci la vita e la nostra città”. E’ questo il messaggio che il sindaco di Gorizia, Rodolfo Ziberna vuole lanciare annunciando, insieme agli assessori alle attività produttive, Roberto Sartori e alla sicurezza, Stefano Ceretta,  l’attivazione della nuova isola pedonale “a tempo” che esordirà già questo sabato (30 maggio) , a partire dalla 18 e durerà ininterrottamente, fino alla notte di martedì 2 giugno. Il tratto interessato parte dalle intersezioni di via XXIV maggio e IX Agosto e si collega all’isola pedonale già consolidata di corso Verdi.

“Abbiamo voluto sperimentarla subito, già in questo week end lungo, perché le previsioni meteo sono buone- spiega Ziberna- a differenza di quanto si prevede per il fine settimana successivo. L’idea è quella di consentire alla gente, Goriziani e non, di passeggiare liberamente in centro città , a partire dalle famiglie con bambini, sempre, ovviamente osservando le misure anti contagio, come la mascherina e il di stanziamento sociale.  Ma consentirà ad amministrazione e commercianti di verificarne anche le potenzialità per il futuro, sia come animazione sia come ristorazione e shopping. Invito quindi le famiglie ad uscire di casa anche con i bimbi, per riprendere possesso della la città, sempre osservando i dispositivi di sicurezza. Gli esercenti  potranno collocare bar e tavolini anche sulla strada e, se lo vorranno, anche i commercianti potranno esporre la merce all’esterno”.

Il sindaco ribadisce di non temere assembramenti . “La stragrande maggioranza delle persone è responsabile e quella che non lo è mi auguro sia consapevole che comportamenti sbagliati rischiano di danneggiare anche gli esercenti. Così come, all’inizio dell’epidemia invitavo tutti a rimanere in casa oggi invito tutti a uscire, a recuperare i rapporti sociali, pur se ancora distanziati. Dobbiamo imparare a convivere con il virus e cacciare le paure che, in questi mesi, ci sono cresciute dentro. Con cautela e senso di responsabilità Gorizia vuole ripartire e lo farà”.