TABLETquotidiano

L'informazione on line

FVG/BAVIERA: SERRACCHIANI INCONTRA IL PRESIDENTE SEEHOFER

Intesa bilaterale entro l’anno.

Friuli Venezia Giulia e Baviera intendono stipulare un Protocollo d’intesa che consentirà di formalizzare la collaborazione tra le due realtà in campo economico, nei settori dei trasporti, della ricerca e della cultura, e che avrà come elemento centrale il possibile forte incremento dell’utilizzo del Porto di Trieste.

Lo hanno deciso oggi a Monaco di Baviera i due presidenti, Debora Serracchiani e Horst Lorenz Seehofer, che si sono incontrati presso la cancelleria di Stato Bavarese, decidendo di avviare subito un confronto bilaterale che partirà dall’organizzazione di un Forum tra esperti delle due Amministrazioni. Si è trattato del primo incontro ufficiale tra il presidente bavarese e un presidente di Regione italiana nella sede della Cancelleria di Stato.

La firma dell’Intesa è prevista entro la fine dell’anno, a Trieste. La cooperazione prevede dunque il rafforzamento del ruolo del Porto di Trieste, che “per la Baviera è più vicino di Amburgo”, ha detto Seehofer, e dei collegamenti intermodali con la capitale bavarese. Parallelamente le relazioni, che entrambi i presidenti hanno definito “di grande interesse”, potranno svilupparsi nei settori dell’innovazione tecnologica e nell’agroalimentare.

Considerata la presenza sia in Friuli Venezia Giulia che in Baviera di numerosi e qualificati centri di ricerca e istituzioni scientifiche, è in sostanza l’innovazione tecnologica, finalizzata alla crescita economica, uno dei pilastri sui quali Serracchiani e Seehofer intendono concretizzare la cooperazione.

“Guardiamo con grande interesse – ha detto in proposito la presidente del Friuli Venezia Giulia – ai cluster bavaresi dell’innovazione, così come più in generale al modello tedesco di istruzione e formazione professionale, strettamente connesso alle realtà produttive”.

Comune attenzione anche per l’agricoltura. “Siamo la regione capofila in Italia nel settore della ricerca e dello sviluppo per l’agroalimentare nell’ambito di EXPO Milano 2015”, ha ricordato Serracchiani, ponendo inoltre l’accento sulla collaborazione già avviata tra le Regioni di montagna anche nel lattiero-caseario.

Nel corso del colloquio il presidente Seehofer ha affrontato anche il tema dell’immigrazione, manifestando l’intenzione del Governo Bavarese a fare la sua parte. “Si tratta – ha commentato Serracchiani – di un forte segnale politico, in quanto sentiamo questo problema come europeo e di certo non solo italiano”.

“Fino ad ora non c’è mai stata un’intesa bilaterale fra Friuli Venezia Giulia e Baviera. Questa disponibilità rappresenta un momento atteso da anni dalla nostra regione, dal quale ci aspettiamo la formazione di un asse privilegiato con una regione tedesca che storicamente costituisce uno dei nostri più importanti hinterland, sul piano economico e culturale”, ha commentato con soddisfazione la presidente Serracchiani.

Il presidente Seehofer sarà in Italia già a metà maggio, per incontrare a Roma il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e i ministri dell’Economia e delle Finanze Pier Carlo Padovan e degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Paolo Gentiloni.