TABLETquotidiano

L'informazione on line

FS ITALIANE, TRENITALIA: CRESCE L’OFFERTA REGIONALE PER LA FASE 2 DELL’EMERGENZA SANITARIA

In Friuli Venezia Giulia 1.464 viaggiatori nel primo giorno della fase 2

Nella giornata di ieri, primo giorno della fase 2 dell’emergenza sanitaria COVID-19, in Friuli Venezia Giulia hanno circolato 97 treni regionali, 62 in più rispetto a quelli disponibili durante la fase 1, circa il 60% dell’offerta normale.

Sono stati 1.464 i viaggiatori trasportati, ai quali Trenitalia invia un particolare ringraziamento “per lo spirito collaborativo e il senso civico dimostrato”. L’affluenza, rispetto ad una giornata media ante COVID-19, è stata dell’8,1%, e la percentuale di occupazione massima dei posti è stata dell’8%.

Dai dati diffusi oggi, a livello nazionale sono stati circa 3.800 i treni regionali di Trenitalia (Gruppo FS Italiane) in circolazione ieri, oltre a 12 Frecce e 6 InterCity fra le principali città italiane.

D’accordo con le Regioni, Committenti del Servizio, l’offerta regionale ha avuto un incremento di circa 25 punti percentuali, circa 190mila persone in viaggio che corrispondono al 13% dei passeggeri del periodo prima dell’emergenza.

Il riempimento medio dei treni regionali è stato del 15%, calcolato in base alla nuova disponibilità del 50% di posti a sedere.

Le persone in viaggio sui treni a media e lunga percorrenza, sono state circa 4.300, il doppio della scorsa settimana e poco più della metà rispetto alla situazione prima dell’emergenza sanitaria.

Da oggi si sono aggiunti due Frecciarossa fra Roma e Venezia, già acquistabili dallo scorso fine settimana.

“È in corso l’allestimento su tutta la flotta di Trenitalia di marker sui sedili da non occupare, segnaletica sulle porte per la salita e la discesa e indicazioni a terra per l’uscita più vicina e la distanza da tenere con gli altri passeggeri – comunicano da FS Italiane – e sono state ulteriormente potenziate le attività di sanificazione e igienizzazione”.

Il Gruppo FS Italiane ricorda che tutti i passeggeri devono: indossare sempre la mascherina protettiva; essere responsabili socialmente, per sé e per gli altri, rispettando la distanza di sicurezza indicata dalle autorità sanitarie, le indicazioni e le informazioni presenti a bordo dei treni e nelle stazioni; essere collaborativi a bordo treno con il personale ferroviario, utilizzare percorsi e porte di ingresso e uscita dai treni come indicato dai pannelli informativi; essere collaborativi in stazione con il personale ferroviario nell’entrare o uscire dai varchi, seguendo i percorsi individuati e le indicazioni dei pannelli informativi.