TABLETquotidiano

L'informazione on line

FINCANTIERI: SERRACCHIANI, SU MONFALCONE RILANCIARE IL DIALOGO

“Siamo di fronte a una grande Azienda che ha saputo superare il momento più difficile della crisi e rafforzare la sua presenza sui mercati internazionali, anche attraverso la quotazione in Borsa. Un’Azienda che crea lavoro e qualifica il tessuto industriale del Friuli Venezia Giulia” ha detto la presidente.

Il ruolo dello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, per quanto riguarda il sistema degli appalti e i risvolti sociali, è stato affrontato in un incontro che la presidente della Regione Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha avuto oggi a Trieste, su richiesta delle organizzazioni sindacali, con i segretari regionali di CGIL Franco Belci, CISL Giovanni Fania e UIL Giacinto Menis, presenti il prefetto di Gorizia Vincenzo Zappalorto e il sindaco di Monfalcone Silvia Altran.

La riunione ha permesso di approfondire il problema della trasparenza negli appalti e le conseguenze sul tessuto sociale del mandamento Monfalconese della presenza di un numero elevato di lavoratori provenienti da tutta Italia e da diversi Paesi stranieri, che ruotano attorno al sistema dell’indotto del Cantiere navale, impegnato nella costruzione di grandi navi passeggeri.

Il prefetto e i rappresentanti delle organizzazioni sindacali hanno sottolineato la necessità di rinnovare e migliorare il Protocollo sulla trasparenza degli appalti sottoscritto con Fincantieri nel 2007, mentre il sindaco Silvia Altran si è soffermata sull’impatto che la presenza di famiglie straniere ha sul welfare e sui servizi sociali, ricordando che tra Comune di Monfalcone e Azienda è in corso da tempo un dialogo costruttivo.

La presidente ha assicurato che scriverà all’amministratore delegato di Fincantieri Giuseppe Bono chiedendo un incontro per rilanciare il confronto su questi temi, con la mediazione della Regione, assieme alle parti sociali e alle istituzioni locali.

“Siamo di fronte a una grande Azienda – ha voluto sottolineare Debora Serracchiani al termine dell’incontro – che ha saputo superare il momento più difficile della crisi e, anche attraverso la quotazione in Borsa, rafforzare la sua presenza sui mercati internazionali, un’Azienda dunque che crea lavoro e che qualifica il tessuto industriale del Friuli Venezia Giulia”.

“Nell’incontro di oggi – ha spiegato la presidente – i sindacati hanno manifestato l’esigenza di creare condizioni di trasparenza nel cantiere di Monfalcone, esigenza che è stata già formalizzata al prefetto di Gorizia e condivisa dalle istituzioni locali. Come Regione ci siamo assunti l’impegno a creare le premesse per un incontro con Fincantieri per ragionare assieme su questi temi”.