TABLETquotidiano

L'informazione on line

FINANZE: ZILLI, BILANCIO CONSOLIDATO DA’ VISIONE D’INSIEME ATTIVITA’ FVG

“Il risultato economico d’esercizio consolidato per il 2019 è di 238.835.517 euro, portando a pareggio il totale dell’attivo e del passivo patrimoniale consolidato per un valore pari a 8.322.116.935 euro”.

Il dato è stato rivelato oggi dall’assessore alle Finanze, Barbara Zilli, durante l’esame in IV Commissione della “Proposta di bilancio consolidato della Regione per l’esercizio finanziario 2019”.

“La volontà della Giunta – ha affermato Zilli – è quella di perseguire il più possibile la trasparenza dei risultati delle realtà partecipate e controllate dalla Regione in modo da consentire la più ampia conoscenza dei risultati anche finanziari degli organismi coinvolti”.

“Il bilancio consolidato della Regione, documento tecnico-finanziario che va approvato entro il 30 novembre, rappresenta infatti la situazione economica, finanziaria e patrimoniale dei soggetti compresi nel perimetro di consolidamento 2019 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. Il suo obiettivo – ha spiegato l’assessore – è quello di sopperire alle carenze informative e valutative dei bilanci forniti disgiuntamente dai singoli componenti del Gruppo amministrazione pubblica (Gap), consentendo una armonizzazione e una visione d’insieme dell’attività svolta”.

“Sono 35 le realtà che quest’anno rientrano nell’elenco degli enti e organismi strumentali, aziende e società che, ai sensi del decreto legislativo n. 118/2011, compongono il Gap e il perimetro di consolidamento. Nell’elenco – ha precisato Zilli – troviamo anche Friulia e PromoturismoFvg”.

“Nel perimetro di consolidamento si possono non inserire gli enti strumentali e le società il cui bilancio risulta ‘irrilevante’, ovvero che presentano per ciascuno dei parametri ‘totale dell’attivo’, ‘patrimonio netto’, ‘totale dei ricavi caratteristici’ un’incidenza inferiore al 3% rispetto alla capogruppo. Invece – ha ricordato Zilli – sono sempre considerati ‘rilevanti’ gli enti e le società titolari di un affidamento diretto da parte dei vari componenti del Gap”.

“Il bilancio consolidato, costituito da stato patrimoniale, conto economico e relazione e nota integrativa della Regione Friuli Venezia Giulia, si è articolato in tre fasi – ha affermato l’esponente della Giunta -. Innanzitutto si è portata avanti l’operazione di aggregazione dei bilanci degli enti facenti parte del perimetro, compresa la capogruppo Regione. Poi sono state individuate le poste infragruppo dei bilanci economico patrimoniali dei soggetti inclusi nel perimetro di consolidamento, con l’evidenza delle eventuali differenze di consolidamento tra le partite correlate”.

“Nella terza e ultima fase – ha aggiunto Zilli – si è messo mano alla contabilizzazione delle registrazioni contabili di elisione, integrazione o rettifica delle partite sia di conto economico che di stato patrimoniale, tenendo conto delle peculiarità delle casistiche analizzate e dei principi contabili applicati, per ogni singolo ente del perimetro”.