TABLETquotidiano

L'informazione on line

EVENTI E MUSICA LIVE, CR FVG APPROVA MOZIONE PER SOSTEGNO IMMEDIATO

“Intervenire prontamente, presso ogni sede, per sbloccare quanto prima qualsiasi forma di sostegno a vantaggio del comparto della musica e degli eventi dal vivo del Friuli Venezia Giulia, prevedendo, al tempo stesso, la modifica della validità di durata del finanziamento all’intero 2021 e gli annessi termini di rendicontazione”.

È stata approvata a larghissima maggioranza dal Consiglio regionale la mozione 167 “Sostegno immediato al comparto eventi e musica dal vivo regionale”, presentata dai consiglieri Franco Iacop, Sergio Bolzonello, Chiara Da Giau, Cristiano Shaurli, Mariagrazia Santoro, Diego Moretti, Nicola Conficoni e Igor Gabrovec (Pd), ai quali si è aggiunta la firma dei colleghi di partito Roberto Cosolini e Francesco Russo. Il documento, illustrata all’Aula da Iacop e Bolzonello, ha registrato la sola astensione del forzista Franco Mattiussi.

Con il provvedimento, “in coerenza con quanto disposto dalle misure urgenti in materia di cultura e sport per far fronte alla crisi da Covid-1”, si impegna la Giunta regionale a prendere immediati provvedimenti a vantaggio “del settore degli eventi e della musica dal vivo che riveste un ruolo centrale nell’economia nazionale con un indotto di circa 250mila lavoratori diretti e 160mila operatori indiretti, numeri che si riflettono anche sul territorio regionale, da sempre un’eccellenza in questo ambito”.

Il documento impegna l’Esecutivo ad attivarsi perché il comparto in questione “proprio per le sue specificità, è particolarmente interessato dalle conseguenze della crisi, facendo registrare sostanzialmente un annullamento delle attività con prospettive di ripartenza ancora in gran parte indefinite e una varietà di operatori molto spesso privi di tutele”.

La mozione è legata anche alla certezza che “l’ultimo decreto Rilancio del Governo ha consentito di stanziare risorse per sostenere i lavoratori di questo comparto” e che, nello specifico, l’Amministrazione regionale “è autorizzata a concedere a PromoTurismoFvg un finanziamento per la promozione, l’organizzazione e la realizzazione di grandi eventi di rilievo nazionale e internazionale di tipo turistico, sportivo, musicale e culturale”.

Senza dimenticare che “il comparto viene supportato anche da uno specifico bando presso la direzione Attività, che le attività promozionali diffuse sul territorio sono da sempre uno strumento estremamente rilevante per promuovere la Regione Fvg e arricchire contestualmente l’offerta turistica, ma anche che le nuove disposizioni governative prevedono la possibilità di organizzare eventi all’aperto con un limite massimo di mille spettatori”.

“Riprendiamo un argomento che si era già acceso improvvisamente nel corso delle discussioni relative al ddl 90 – ha ricordato Iacop, portando tra gli esempi fruibili la piazza di Palmanova e gli spazi di Villa Manin – che possono essere allargate anche al panorama della prosa e dei cinema all’aperto, ma anche a qualsiasi evento che richieda la gestione degli spazi in modo professionale. Non possiamo aspettare l’esito finale della Fase 2”. Il collega Bolzonello ha invece ricordato l’importanza “di portare avanti, sia con questa mozione che con il pdl da noi presentato questa mattina, la necessità di accendere un riflettore in tempi velocissimi sulle arene Covid-free. Dieci contesti da individuare a tempo di record a discrezione della Giunta per far ripartire e lavorare tutta la filiera”.

Un’idea che in sede di dibattito ha trovato l’esplicito plauso del consigliere Furio Honsell (Open Fvg) che ha evidenziato quanto “l’esigenza di spazi all’aperto era già emersa anche in passato e questa mozione ha il mio pieno sostegno e anche la piena disponibilità ad aggiungere la firma in calce”.

L’assessore regionale ad Attività produttivo e Turismo, Sergio Emidio Bini, ha invece ricordato che con questa mozione “si sfonda una porta aperta. Mi sono espresso molte volte su questo tema, ma nelle settimane passate il sottoscritto e gli uffici erano concentrati soprattutto sulle prime emergenze. Non vuol dire, però, che ci siamo fermati riguardo questa problematica. PromoTurismoFvg, infatti, si è già confrontata con gli operatori specializzati. Confermo perciò la massima disponibilità e ricordo che, nel frattempo, abbiamo previsto nel prossimo ddl un ampliamento delle disposizioni a tutto il 2021”.