TABLETquotidiano

L'informazione on line

ECONOMIA: BINI, DA GIOVANI PMI SPINTA A SBUROCRATIZZAZIONE E DIGITALE

L’assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Emidio Bini, ha incontrato oggi a Udine il Comitato imprenditoria giovanile della Camera di commercio di Pordenone e Udine.

“Mi auguro che insieme potremo scrivere una pagina importante dell’economia della nostra Regione in vista della stesura della nuova norma organica di settore” è stato l’auspicio espresso da Bini all’apertura dell’incontro.

La nuova legge regionale, come ha spiegato l’assessore, “recupererà in parte alcuni contenuti del disegno di legge SviluppoImpresa, ritirato a causa dell’emergenza sanitaria che ha cambiato gli scenari dei bisogni, ma perlopiù introdurrà nuove linee rispondenti alle esigenze post emergenziali”.

Gli architravi del futuro disegno di legge saranno la strategia di specializzazione intelligente e gli incentivi alla digitalizzazione, il rafforzamento delle dimensioni aziendali, la determinazione delle filiere produttive, il reshoring e l’attrazione degli investimenti, il green e innovation deal.

La convergenza tra gli obiettivi dell’esecutivo regionale e le proposte avanzate dal Comitato imprenditoria giovanili è avvenuta in particolare sui temi della sburocratizzazione e della digitalizzazione.

A fronte di un calo del 70 per cento delle nuove imprese giovanili registrato tra marzo e aprile in Friuli Venezia Giulia – secondo i dati dell’osservatorio camerale – gli imprenditori hanno espresso l’esigenza di invertire questo trend cogliendo alcune opportunità di cambiamento post emergenza.

Sburocratizzazione delle procedure e innovazione dei sistemi digitali sono gli assi su cui investire e sui quali l’assessore ha chiesto un impegno diretto del Comitato che potrà concretizzarsi nella partecipazione ai tavoli di lavoro per la stesura della nuova norma.