TABLETquotidiano

L'informazione on line

CULTURA: MONFALCONE, FINO AL 28/6 “IL ‘900: L’ARTE DI ALDO BRESSANUTTI”

“Con grande soddisfazione”, venerdì scorso, l’Amministrazione Comunale di Monfalcone ha riaperto la Galleria d’Arte Contemporanea e lo ha fatto presentando un’importante mostra dedicata al maestro Aldo Bressanutti dal titolo “Il ‘900: l’arte di Aldo Bressanutti”. Organizzata dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con il Consorzio Culturale del Monfalconese, la prima mostra dopo il lockdown è stata curata da Federica Scanferlin. L’evento, va ricordato, si inserisce nell’ambito del progetto “La cultura ti fa compagnia” che coinvolge, con iniziative offline e online, tutti i contenitori culturali comunali (oltre alla Galleria, la Biblioteca, il Museo della Cantieristica e il Teatro).

Dal 22 maggio al 28 giugno 2020, quindi, presso la Galleria Comunale d’Arte Contemporanea di Piazza Cavour 44, aperta al pubblico nel pieno rispetto delle norme di sicurezza, si può visitare questo “racconto per immagini” che, attraverso le opere d’arte, ricostruisce la vita di Aldo Bressanutti fin dalle prime fasi, mettendo in gioco sentimenti, e facendo emergere anche avvenimenti che lo hanno reso partecipe della storia d’Italia.

“Aldo Bressanutti – ricorda la curatrice della mostra – rappresenta uno dei principali artisti giuliani che godono di una fama extra confine, fino ad arrivare all’Australia dove espose sia a Melbourne che a Sydney. Parlare di Bressanutti quindi è parlare anche della sua storia personale, che gli conferisce altissimo onore e che permette a noi di comprendere le sue fasi artistiche: il realismo magico, il surrealismo e l’arte grafica. In tutte e tre ritroviamo come elemento costante la simbologia di cui fa un uso personalistico, facendo cioè propria l’allegoria del mare, della conchiglia, dell’uovo, e di tutti quegli oggetti privati e semplici che rappresentano i suoi interni magici e le sue visioni oniriche”.

“La sua inconsapevole vicinanza con le correnti pittoriche più emergenti nel panorama artistico del ‘900  – aggiunge Federica Scanferlin – lo hanno sempre messo in una posizione di rilievo e di importanza perché la sua non è mai divenuta emulazione ma pura autenticità.. Ecco quindi che si può definirlo un artista estremamente completo. Era giusto che la città di Monfalcone, così sensibile alla propria storia,  – conclude – rendesse omaggio ad uno dei principali artisti che ha saputo raccontare per immagini il secolo del’900”.

Orario: lunedì e venerdì 16.00 – 19.00; sabato, domenica e martedì 2 giugno 10.00 – 13.00 / 16.00 – 19.00.