TABLETquotidiano

L'informazione on line

CULTURA: DI BERT (PRFVG/AR), VALORIZZARE EREDITA LETTERARIA CAPPELLO

Mauro Di Bert, capogruppo consiliare di Progetto Fvg per una Regione Speciale/Ar

“Nel terzo anniversario della scomparsa del poeta Pierluigi Cappello, manifestiamo una chiara volontà di promuovere e valorizzare il ricco patrimonio letterario lasciato in eredità dallo scrittore, sul quale c’è ancora molto da conoscere e scoprire”.

La proposta arriva da una nota del Gruppo consiliare di Progetto Fvg per una Regione Speciale/Ar che proprio oggi, a tre anni dalla prematura scomparsa del poeta, ha depositato una mozione “con l’intento di impegnare l’Amministrazione regionale in un percorso di azioni, da mettere in atto con il coinvolgimento di realtà culturali e istituzioni, per promuovere e sostenere, in particolare nelle scuole a beneficio delle giovani generazioni, iniziative, progetti di valorizzazione e studio della ricca produzione letteraria di Cappello nel ricordo di un immenso poeta”.

“Uno scrittore delicato – commenta il consigliere Mauro Di Bert, primo firmatario del documento assieme ai colleghi Edy Morandini, Emanuele Zanon e Giuseppe Sibau – che ha saputo raccontare la crudezza della vita, il riscatto degli ultimi e la fragilità umana, moderando ogni parola usata, firmando un’immensa produzione letteraria e dimostrando con la sua opera un profondo talento”.

“Ritengo – prosegue Di Bert, illustrando i propositi della mozione – che compito di un’Amministrazione regionale sia anche quello di ricordare e valorizzare quanti con la loro opera hanno contribuito alla diffusione e alla crescita culturale del territorio. Azioni da compiere attraverso la promozione di studi, ricerche, convegni, seminari e ogni altra iniziativa volta a favorirne la comprensione, l’approfondimento e la diffusione”.

“Cappello – conclude la nota – ha contribuito a dare lustro alla nostra terra, mantenendo a un livello alto la qualità della letteratura prodotta in Friuli Venezia Giulia. Un’intensa attività letteraria valsagli, nel 2013, la consegna da parte dell’Università degli studi di Udine di una laurea magistrale honoris causa per gli altissimi meriti acquisiti nella creazione poetica e nell’educazione alla scrittura letteraria”.