TABLETquotidiano

L'informazione on line

CR: ZANIN, AULA IN PRESENZA 27-30/10 SEGNALE RISPETTO PER COMUNITA’ FVG

Il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin durante la conferenza dei Capigruppo, in modalità telematica (Foto ACON)

Assemblea esaminerà Grandi Derivazioni e Assestamento Bilancio

Il Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia si riunirà in presenza nell’aula di piazza Oberdan, a Trieste, dal 27 al 30 ottobre per esaminare tre disegni di legge della Giunta Fedriga, nell’ordine il 107 sulle Grandi Derivazioni Idroelettriche, il 112 sul Coordinamento Finanza Locale e il 111 sull’Assestamento Bilancio.

Martedì 27, dopo il ddl 107, troveranno spazio anche le mozioni sull’Omofobia e sulla presunta incompatibilità di un consigliere regionale. Le rimanenti mozioni saranno affrontate tra giovedì ed eventualmente venerdì, sempreché quest’ultima giornata si riveli necessaria per completare il folto calendario d’Aula.

Lo ha stabilito oggi la conferenza dei Capigruppo, coordinata dal presidente dell’Assemblea Fvg, Piero Mauro Zanin, e riunita in videoconferenza come avverrà per la maggior parte delle Commissioni in programma nel corso della settimana.

“Attiveremo un’ulteriore stretta sugli ingressi in Consiglio – ha commentato Zanin – così come implementeremo tutti i presidi necessari per limitare la diffusione del contagio. Inoltre, si svolgeranno in videoconferenza tutte le Commissioni che potranno assicurare lo svolgimento dei lavori in tale modalità”.

“L’Aula – conferma il presidente del Cr Fvg – viene però al momento confermata in presenza anche per trasmettere un segnale di continuità ai cittadini, così come avviene per scuola e lavoro. Di certo – conclude – la produzione di leggi a favore del territorio è un’attività primaria fondamentale che va garantita e preservata”.