TABLETquotidiano

L'informazione on line

CORONAVIRUS: ZALUKAR (MISTO), CONFUSA LA PREVENZIONE PER PERSONALE SANITARIO

Il consigliere regionale Walter Zalukar (Gruppo misto)

“Il presidente dell’Ordine dei Medici di Trieste ha richiamato l’attenzione sui problemi irrisolti nel contrasto all’epidemia Covid-19. Ho ritenuto di presentare in merito un’interrogazione alla Giunta regionale in quanto la presa di posizione ufficiale dell’organo istituzionale che rappresenta tutti i medici di Trieste suona come ulteriore campanello d’allarme sui deficit organizzativi che indeboliscono il fronte antivirus”.

Lo afferma in una nota il consigliere regionale Walter Zalukar (Misto), aggiungendo che “vi é ancora grande incertezza sui criteri con cui viene decisa o meno l’esecuzione del tampone diagnostico sull’operatore sanitario venuto a contatto con caso sospetto o accertato di Covid-19, mentre le misure imposte ai medici venuti a contatto con i casi sospetti variano da zona a zona. Ciò aumenta la confusione sui modi di protezione dei sanitari, che è obiettivo prioritario nella lotta antivirus, esponendo i medici, che già sono in prima linea, agli ulteriori rischi derivanti da un’organizzazione incerta e lacunosa”.

“Sono settimane – conclude Zalukar – che si sottolinea con forza l’esigenza di una puntuale pianificazione delle misure anti contagio, di protocolli uniformi su tutto il territorio regionale, di un’informazione completa e trasparente. In pratica, si chiedono regole chiare e una governance adeguata alla crisi che stiamo vivendo”.