TABLETquotidiano

L'informazione on line

CORONAVIRUS: HONSELL(OPENFVG), GRAVE PORTARE PAZIENTI COVID-19 IN OSPIZIO GRADO

Il consigliere regionale di Open Sinistra FVG, Furio Honsell (Acon)

“Ritengo che la decisione da parte della Regione e dell’assessore alla Salute, oppure l’assenza di un loro ruolo e di un’assunzione invece di regia, in una questione così critica come quella di trasferire dei pazienti positivi al Coronavirus, o potenzialmente tali, all’interno della struttura dell’Ospizio Marino di Grado sia un fatto molto grave. Ciò che colpisce è l’improvvisazione con la quale vengono gestite queste situazioni, nelle quali non si tiene conto degli ospiti già presenti in Ospizio e nuovamente si dimostra di non avere un piano d’azione chiaro per la gestione delle case di riposo”.

Questo il commento, in una nota, di Furio Honsell, consigliere regionale di Open Sinistra FVG, sulla decisione di trasferire quasi una trentina di ospiti della casa di riposo “La Primula” di Trieste, nella quale si sono registrati molti pazienti positivi, nella struttura gradese.

“È indubbio che questi pazienti vadano seguiti nel modo migliore – sottolinea Honsell – e di certo non ci si oppone per mancanza di solidarietà nei loro confronti, anzi ritengo che per fronteggiare e contenere questo tipo di emergenza serva maggiore scrupolo e attenzione, come ad esempio l’istituzione di aree veramente protette e dedicate a trattare solamente pazienti potenzialmente positivi al virus. Si è visto già nelle altre regioni a cosa può portare una situazione di promiscuità fra pazienti positivi e pazienti sani: un aumento dei contagi”.

“La reazione preoccupata dei gradesi è condivisibile: parliamo di una cittadina che finora ha rispettato le direttive e ha registrato solamente quattro casi positivi. La paura che con questa decisione i contagi possano aumentare, compromettendo la salute dei cittadini ma anche la stagione estiva su cui si basa gran parte dell’economia locale, è comprensibile. A mio avviso – conclude il consigliere di Opposizione – l’assessore Riccardi in questa circostanza non ha valutato tutti i fattori e ritengo debba tornare sui suoi passi. Aggiungo, infine, che non avvertire preventivamente il sindaco, che a quanto pare ha appreso la notizia dalla stampa, non è certo un modo di agire corretto”.

CORONAVIRUS: RICCARDI, SU SPOSTAMENTO PAZIENTI A GRADO COMUNICAZIONI INCOERENTI