TABLETquotidiano

L'informazione on line

CORONAVIRUS: GORIZIA, BANDIERE A MEZZ’ASTA E UN MINUTO DI SILENZIO PER LE VITTIME

Ziberna: “Spero concluda fase drammatica e sia inizio di rinascita”. Cerimonie anche a Nova Gorica e Sempeter Vrtojba

Oggi alle 12 l’Italia si è fermata per rendere omaggio a tutte le vittime del Coronavirus, in segno di vicinanza ai familiari e di partecipazione nazionale al cordoglio delle comunità più colpite dalla pandemia. Ed anche Gorizia ha partecipato all’iniziativa promossa dall’Anci nazionale e si è fermata per un minuto. Il sindaco, Rodolfo Ziberna, con la fascia tricolore ha fatto scorrere i 60 secondi davanti al municipio, sotto la bandiera a mezz’asta, per testimoniare non solo il cordoglio della città per le vittime del virus ma anche la vicinanza ai familiari e a tutte le persone che in questi difficili momenti momenti stanno soffrendo.
“Ma voglio anche sperare che questa cerimonia, che ha unito la nostra straordinaria Italia, troppo duramente colpita da questo nemico invisibile, possa rappresentare anche la fine del periodo più duro, più drammatico e l’inizio di un percorso di rinascita. Dobbiamo cominciare a pensare al dopo, siamo un popolo straordinario che ha sempre saputo rialzarsi e sarà così anche questa volta”.
Anche i sindaci di Nova Gorica Klemen Miklavic  e di Sempeter Vrtojba, Milan Turk, hanno voluto testimoniare la loro solidarietà e a mezzogiorno, davanti ai rispettivi municipi, hanno osservato un minuto di silenzio.