TABLETquotidiano

L'informazione on line

CORONAVIRUS: BORDIN (LEGA), PD EVITI POLEMICHE PRETESTUOSE E SVILUPPI PROPOSTE VERE

Mauro Bordin, capogruppo della Lega in Consiglio regionale (ARC Montenero)

“Il Pd non perde occasione per strumentalizzare il dibattito politico, nemmeno in un momento delicato come quello che la popolazione sta affrontando a causa della pandemia in corso. Reputo del tutto inopportune le parole del capogruppo dem, Sergio Bolzonello che, invece di dimostrare un atteggiamento costruttivo, preferisce polemizzare sul nulla”.

Lo afferma in una nota il capogruppo della Lega, Mauro Bordin, replicando così alle affermazioni del consigliere Pd, Sergio Bolzonello.

“I gruppi consiliari di Maggioranza e Opposizione – sottolinea Bordin – hanno avuto da giorni la possibilità di trasmettere le rispettive proposte che verranno vagliate dal governatore Massimiliano Fedriga e dalla sua Giunta. Il confronto è avviato da settimane e, qualsiasi cosa dica Bolzonello, la disponibilità del governatore è massima sotto ogni aspetto. Anzi, aspettiamo con piglio propositivo anche l’apporto dei Gruppi di minoranza per superare questa crisi”.

“L’atteggiamento tenuto oggi in Aula da alcuni consiglieri del Pd ci ha lasciati esterrefatti. Nonostante ciò – aggiunge il leghista – il Gruppo della Lega ha scelto di non intervenire in Aula per velocizzare i lavori del Consiglio e consentire che le risposte, tanto attese dai cittadini, arrivino in fretta. A partire dai 20 milioni che oggi stanziamo per fronteggiare l’emergenza sanitaria”.

“Nelle prossime settimane – precisa Bordin – prenderà il via la misura che prevede 22 milioni di euro tra Regione e Comuni per la riduzione e l’abbattimento di Tari, Tosap e Cosap, oltre ai 33 milioni di euro a fondo perduto riservati a svariati settori economici particolarmente colpiti dalla crisi. Si arriverà così a complessivi 55 milioni di euro che ridaranno ossigeno all’economia locale, liquidità senza alcun onere o impegno di restituzione a breve o lungo periodo”.

“Questi sono i fatti – conclude il capogruppo della Lega – e se il Pd vuole contribuire con idee e proposte le porte sono aperte. In caso contrario, lasciamo a loro le chiacchiere e le battaglie contro i mulini a vento”.