TABLETquotidiano

L'informazione on line

COMMISSIONI FVG: ESAME DISPOSIZIONI MULTISETTORIALI IN VISTA DELL’AULA

Le Commissioni consiliari si preparano a lavorare per approvare le norme da portare all’attenzione dell’Aula con il mese di giugno: legge sul contrasto alla solitudine, ma soprattutto esame delle parti di competenza (il coordinamento è in capo alla I Commissione) del provvedimento multisettoriale presentato dalla Giunta, il 93, inerente finanze, demanio, autonomie locali, immigrazione, lingue minoritarie, cultura, sport, infrastrutture, attività produttive, foreste, formazione, famiglia, ambiente, energia, cooperazione, sanità.

Primo a riunirsi, alle 10.00 di lunedì prossimo, 25 maggio, nell’emiciclo del Consiglio regionale, a Trieste, sarà il comitato ristretto istituito in seno alla III Commissione presieduta da Ivo Moras (Lega), in quanto dovrà redigere un testo unico partendo dal disegno di legge 91 presentato dall’assessore alla Salute, Riccardo Riccardi, e dal progetto di legge 11 illustrata dal consigliere Furio Honsell (OpenFVG), entrambi volti a modificare la Lr 22/2014 sull’invecchiamento attivo e la 15/2014 in materia di protezione sociale, per prevedere interventi atti alla prevenzione del fenomeno della solitudine.

La Commissione si ritroverà invece nel suo plenum al pomeriggio, a partire dalle 15.30, per esprimersi sul Capo XI, disposizioni in materia di sanità, del ddl omnibus numero 93.

Ma lunedì a lavorare sarà anche la VI Commissione di Giuseppe Sibau (ProgFVG/Ar), seppure in modalità telematica, in quanto alle 14.30 l’appuntamento è per dare un parere all’aggiornamento delle “Linee guida per l’attuazione, da parte dell’Ardiss, delle finalità, degli interventi e dei servizi in materia di diritto allo studio universitario”. Come da prassi ormai consolidata, la pubblicità della seduta sarà garantita attraverso la sua trasmissione, in diretta streaming audio/video, sul sito del Consiglio regionale.

Il ddl 93, come detto, sarà valutato da tutte le Commissioni nel corso della settimana secondo un calendario ancora da definire completamente. Intanto, però, oltre alla III, anche la IV si è già prenotata la giornata. La presidente Mara Piccin (FI) infatti l’ha convocata per giovedì 28, alle 10.00, in presenza presso l’Aula per esaminarne il Capo VI (disposizioni in materia di infrastrutture, territorio e viabilità) e il Capo IX (ambiente ed energia). A seguire, l’ordine del giorno prevede una risposta della Giunta all’interrogazione “Necessaria prudenza nella valutazione dell’impatto ambientale degli allevamenti intensivi avicoli”, presentata dal Patto per l’Autonomia.

Per quanto concerne le altre Commissioni, è stato deciso che la I, oltre al coordinamento del testo, avrà la competenza dei Capi I (finanze), II (patrimonio e demanio), III (funzione pubblica), XII (disposizioni intersettoriali) e XIII (disposizioni finali). La II Commissione esaminerà soprattutto il Capo VII (risorse agroalimentari e forestali); la V Commissione i Capi IV (autonomie locali, sicurezza, politiche dell’immigrazione, corregionali all’estero, lingue minoritarie) e V (cultura e sport); la VI Commissione i Capi VIII (lavoro, formazione, istruzione, famiglia) e X (cooperazione allo sviluppo e partenariato internazionale).