TABLETquotidiano

L'informazione on line

COMMERCIO ILLEGALE DI ANIMALI, SEQUESTRATI CUCCIOLI DI VARIE RAZZE

Trentanove cuccioli di cane di varie razze sono stati sequestrati nel corso di un’operazione finalizzata al contrasto del fenomeno del commercio illegale di animali da affezione svolto congiuntamente da Polizia stradale di Gorizia e Corpo Forestale regionale Fvg, con il coordinamento del Centro operativo autostradale di Udine.

Nel corso di un controllo al casello autostradale di Palmanova (Udine), è stato fermato un furgone proveniente dall’Ungheria, che trasportava cuccioli di barboncini, cocker, bulldog francese, husky siberiano, spitz, cavalier king, maltese, boston terrier, shiba inu, golden retriever, teckel. C’erano inoltre un gatto di razza bengal ed un centinaio di criceti.

All’apparenza i documenti sembravano regolari: il conducente, titolare di due negozi di vendita di animali in Lombardia, aveva giustificato il trasporto per motivi commerciali, esibendo anche i passaporti degli animali.

Gli agenti – insospettiti dal fatto che i cuccioli apparivano troppo piccoli, per cui non idonei ad essere ancora commercializzati (devono avere quasi 4 mesi di età tra lo svezzamento ed il periodo dell’anti-rabbica) hanno fatto intervenire i veterinari dell’Azienda sanitaria, i quali hanno accertato che i cani erano troppo giovani dunque non idonei ad essere immessi nel circuito commerciale europeo.

L’uomo è stato denunciato: i cuccioli hanno un valore commerciale di circa 60 mila euro.