TABLETquotidiano

L'informazione on line

CARBURANTI: BERNARDIS (LEGA), STATO AUMENTI COMPARTECIPAZIONI PER SOLUZIONE DURATURA

Il consigliere Bernardis, della Lega (Acon)

“Rispetto a settembre 2019, nel 2020 le vendite di benzina sono aumentate di circa il 20% ma sono state molto inferiori sul diesel, invece nella prima quindicina di ottobre i dati raccontano un andamento in sostanza analogo a quello dell’anno precedente. Dunque, è opportuno prepararsi per tempo al mese di novembre poiché l’entusiasmo iniziale per i supersconti potrebbe non essere sufficiente per limitare il fenomeno del pendolarismo oltreconfine e il settore dei distributori potrebbe conoscere un’ulteriore, grave, crisi”.

Lo afferma il consigliere regionale della Lega, Diego Bernardis, che, commentando i dati relativi alle vendite di carburanti afferenti a un distributore medio della città di Gorizia, aggiunge: “In attesa di eventuali ulteriori proroghe della misura eccezionale introdotta dall’amministrazione Fedriga, se lo Stato non risponderà tempestivamente con un aumento delle compartecipazioni per gli sconti sui carburanti c’è il rischio di una situazione di stallo che potrebbe vanificare i grandissimi sforzi fatti fino ad oggi da Regione, petrolieri e gestori stessi”.

“Quanto emerso – afferma Diego Bernardis – evince che il settore dei rifornimenti abbisogna di misure strutturali che rendano concorrenziali i nostri impianti con quelli posti al di là del confine. Da questo punto di vista anche la tecnologia ci potrebbe venire incontro, basterebbe rendere la riattivazione delle tessere più immediata e meno onerosa per il consumatore. Inoltre, costi di attivazione che si aggirano attorno ai 20 euro a tessera pregiudicano un mercato, come quello goriziano, dove un vero e proprio confine non esiste, finendo con l’avvantaggiare i diretti concorrenti che operano a prezzi e a condizioni più vantaggiose”.