TABLETquotidiano

L'informazione on line

CAMPIONATO DEL MONDO DELTAPLANO IN FVG NEL 2019

Torrenti: “Sarà una grande opportunità sportiva e di ritorno turistico per il territorio”

La commissione per il volo libero della FAI, riunita oggi a Losanna, ha assegnato, con voto unanime, all’Italia il compito di organizzare il 22° Campionato Mondiale di Deltaplano che, sotto l’egida dell’Aero Club d’Italia e la regia di Team Volo Libero Carnia e Aero Club Lega Piloti, andrà in scena nel 2019 nei cieli del Friuli Venezia Giulia.

Un progetto innovativo ed articolato, che per la prima volta include, nell’area di gara, territori estremamente variegati estesi su tre nazioni (Italia, Slovenia e Austria) con base operativa in Friuli Venezia Giulia, zona conosciuta ed apprezzata a livello internazionale dagli appassionati di questa disciplina che, nell’arco di pochi chilometri, hanno la possibilità di volare dalle Alpi alla pianura, dal mare alle Dolomiti.

 

“Siamo contenti che la FAI abbia voluto premiare la particolarità della nostra candidatura”, queste le parole dei responsabili del comitato organizzatore, a cui si affianca Giuseppe Leoni presidente dell’Aero Club d’Italia, la Federazione italiana degli sport aeronautici, che sottolinea come questa sia “una grande vittoria per tutto lo sport italiano e un risultato che avvicina sempre di più l’ingresso del deltaplano nelle future competizioni olimpiche”.

 

“Sarà una grande opportunità sportiva e di ritorno turistico per il territorio e la conferma delle capacità nell’organizzare grandi eventi sportivi della nostra regione”. Ha affermato l’assessore regionale allo Sport del FVG, Gianni Torrenti. “Negli ultimi cinque anni – ha aggiunto – il Friuli Venezia Giulia è stata la regione italiana che ha registrato il maggior numero di praticanti del volo libero.