TABLETquotidiano

L'informazione on line

BORSELLINO: HONSELL (OPEN FVG), SERVITORE ISTITUZIONI A CUI ISPIRARSI

Il consigliere regionale di Open Sinistra FVG, Furio Honsell (Acon)

“Il 19 luglio del 1992, il giudice Paolo Borsellino e gli agenti della scorta Agostino Catalano, Eddie Walter Cosina, Claudio Traina, Vincenzo Li Muli ed Emanuela Loi furono barbaramente assassinati dalla mafia. Non sono purtroppo ancora chiariti tutti gli aspetti di quella offesa alla civiltà che fu la strage di via D’Amelio”.

Il consigiere regionale di Open Sinistra Fvg, Furio Honsell, ha inteso esprimere un pensiero e la propria esperienza legati alla strage mafiosa avvenuta esattamente 28 anni fa. “L’esempio di quei servitori delle istituzioni civili – scrive Honsell nella sua nota – è, però, ancora vivo e spetta a noi trarre ispirazione da quel modello dando così un senso a quelle morti. Nel 2012, quando ero sindaco di Udine, abbiamo apposto una lapide nella sala delle udienze del tribunale della città. Ricordo ancora l’emozione di quel gesto. Vivano questi eroi”.