TABLETquotidiano

L'informazione on line

BOLLETTE GAS: VITO, POSITIVO INCONTRO CON ENI SU SITUAZIONE GORIZIA

Dall’analisi emerge che non siamo in presenza di bollette pazze, pur permanendo delle criticità per quanto concerne l’attività di sportello, il Call Center, le stime e le autoletture, il processo di domiciliazione bancaria e il servizio commerciale porta a porta

L’assessore regionale all’Ambiente e all’Energia del Friuli Venezia Giulia Sara Vito ha incontrato oggi nella sede della Regione a Roma alcuni rappresentanti dell’ENI, guidati dal vicepresidente dell’Area Servizio Clienti Retail Roberto Zucca, in merito alle criticità sulle bollette gas verificatesi a Gorizia.

All’incontro erano presenti il presidente della Provincia di Gorizia Enrico Gherghetta e la senatrice Laura Fasiolo.

Sono stati analizzati i dati forniti da ENI relativi alle fatturazioni e alle operazioni di contatto al front office della realtà goriziana. Dall’analisi emerge che non siamo in presenza di bollette pazze, pur permanendo delle criticità per quanto concerne l’attività di sportello, il Call Center, le stime e le autoletture, il processo di domiciliazione bancaria e il servizio commerciale porta a porta.

ENI si è impegnata da un lato a definire meglio, all’interno dello sportello, l’attività commerciale da quella di informazione, e dall’altro ha manifestato la disponibilità alla rateizzazione dei pagamenti con modalità da stabilire sui singoli casi. Le parti hanno concordato di effettuare ulteriori incontri per monitorare al meglio i servizi ai cittadini.

“Ci siamo fatti portavoce delle necessità del territorio anche in questa occasione – ha commentato l’assessore Vito – riscontrando una buona disponibilità da parte di ENI che ha fornito elementi di chiarimento e si è mostrata aperta a trovare soluzioni che vengano incontro alle esigenze degli utenti. Un nuovo incontro sarà effettuato tra un mese per fare il punto della situazione rispetto alle criticità indicate” ha affermato Vito.

“Siamo soddisfatti per l’accoglimento delle istanze provenienti dal territorio – hanno aggiunto Gherghetta e Fasiolo – e abbiamo apprezzato l’atteggiamento collaborativo di ENI nel garantire trasparenza e risposte concrete ai problemi che sono stati sollevati”.