TABLETquotidiano

L'informazione on line

BLITZ CASAPOUND: BOLZONELLO (PD), INACCETTABILE STRAVOLGERE QUESTIONE

Il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Sergio Bolzonello

“Oggi la Lega si è lavata le mani rispetto alle gravissime dichiarazioni urlate in Aula lo scorso 4 agosto da un suo consigliere. Quanto accaduto non ha precedenti nella storia della nostra Regione ed è assurdo e inaccettabile il tentativo dello stesso consigliere di spostare la questione: da un lato si scusa; dall’altro punta invece il dito su chi, come il Pd, ha saputo tenere un comportamento rispettoso della democrazia, non legittimando i metodi antidemocratici e fascisti di un gruppo di facinorosi”.

Lo afferma in una nota il capogruppo del Pd in Consiglio regionale, Sergio Bolzonello, intervenuto oggi a margine del voto dell’Aula riguardo alla proposta di deliberazione concernente l’irrogazione della sanzione della censura nei confronti del consigliere regionale della Lega, Antonio Calligaris. Questi, lo scorso 4 agosto in concomitanza con l’interruzione dei lavori della VI Commissione consiliare da parte di CasaPound, aveva pronunciato le parole: ‘Io sono uno di quelli che gli sparerebbe’ (ai migranti, ndGc)”.

“È del tutto evidente – sottolinea il rappresentante dem – il valore politico che assume il voto di astensione della Lega che, di fatto, non condanna un gravissimo e conclamato episodio d’odio. Inoltre, è assolutamente inaccettabile che su un fatto così grave non ci sia stato nemmeno un contraddittorio, ma il solo intervento del consigliere autore della grave dichiarazione”.

Per questo motivo, Bolzonello ha chiesto “una modifica del regolamento del Consiglio regionale al fine di consentire in situazioni simili un necessario dibattito democratico”.