TABLETquotidiano

L'informazione on line

BASE RIVOLTO: ZANIN, ANCHE GIRO D’ITALIA OMAGGERÀ ECCELLENZA FVG

“La comunità regionale si stringe intorno al 2. Stormo al momento del cambio del suo comandante, con il il colonnello Bertoli che subentra al colonnello Amadori, quet’ultimo ormai profondamente legato al 2. Stormo, alla comunità intera e a questo aeroporto da dove, tra qualche giorno, partirà una tappa del Giro d’Italia. La Regione Fvg è vicina a questo straordinario complesso aeronautico e ai suoi uomini”.

Lo ha sottolineato, oggi all’aeroporto militare di Udine-Rivolto, il presidente del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia, Piero Mauro Zanin, intervenendo alla cerimonia di avvicendamento al comando del 2. Stormo tra il colonnello Andrea Amadori (destinato, dopo due anni sul territorio regionale, al Comando operazioni aerospaziali di Poggio Renatico) e il colonnello Marco Bertoli (proveniente dal Comando delle Forze da combattimento di Milano).

Alla cerimonia, ospitata nel polo missilistico dell’Aeronautica Militare e presieduta dal generale di divisione aerea Francesco Vestito (comandante delle Forze da combattimento e della 1. Regione aerea), è intervento anche il vicegovernatore Fvg, Riccardo Riccardi.

“Siamo qui – ha aggiunto il presidente Zanin – per rallegrarci davanti a questo cambio al vertice, salutando il comandante uscente dopo due anni di ottimo lavoro e di stretta collaborazione, augurando al tempo stesso buon lavoro all’ufficiale subentrante. Proprio oggi, inoltre, a lasciare Rivolto – destinata al comando aeroporto di Aviano, ndr – sarà anche la sacra effige della Madonna di Loreto, patrona dell’Aeronautica Militare, che sta facendo il giro di tutti gli aeroporti della penisola. La comunità regionale è perciò vicina al 2. Stormo e alla Pattuglia acrobatica nazionale agli ordini del tenente colonnello Gaetano Farina, che qui ha la sua sede, realtà che aiutano a fare grande questa Regione”.

La cerimonia, iniziata con gli onori militari e proseguita con la rassegna dello schieramento, ha visto il passaggio delle consegne tra due ufficiali coetanei, le cui carriere si sono spesso incrociate in passato. “Una grande soddisfazione e una grande emozione – ha commentato il colonnello Bertoli, livornese classe 1970 – non solo per il prestigio di poter comandare il 2. Stormo, ma anche per l’opportunità di lavorare in questa meravigliosa terra. Nei prossimi anni mi riprometto di conoscerla il più possibile, lavorando dentro e fuori questo aeroporto, lavorando sempre in continuità con quanto fatto dal mio predecessore”.

“Parto alla volta di Ferrara – ha commentato il colonnello veronese Amadori, visibilmente emozionato – e archivio due anni meravigliosi, i più belli della mia vita in una terra splendida con persone e genti speciali. Il Fvg mi resterà sempre nel cuore, insieme al rapporto speciale con i miei uomini e le mie donne del 2. Stormo. Lascio una squadra vincente”.