TABLETquotidiano

L'informazione on line

AGROALIMENTARE: ZANNIER, A CASEUS VENETI PROTAGONISTI I CAPRINI FVG

Al concorso premiate quattro aziende della regione

“I riconoscimenti ricevuti dai produttori della nostra regione ad un concorso nazionale così importante sono il segno dell’ottima attività compiuta dai trasformatori ma anche dell’alta qualità del prodotto primario ovvero il latte. Questa è una filiera alla quale noi abbiamo sempre dato grande importanza, la cui valorizzazione viene premiata quotidianamente dai consumatori, i veri ‘giudici’ della qualità dei nostri formaggi”.

Lo ha detto l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier partecipando oggi a Piazzola sul Benta alla cerimonia di premiazione dei formaggi partecipanti alla 16. edizione del concorso Caseus Veneti. Nello scenario di Villa Contarini, alla presenza del governatore del Veneto Luca Zaia, del sindaco Valter Milani e del presidente della manifestazione Terenzio Borga, la Regione ha presentato, sotto la cornice “Montasio una DOP per 2 Regioni”, il comparto agroalimentare del Friuli Venezia Giulia con un’enoteca e vari eventi di degustazione per il pubblico.

Nell’ambito della manifestazione, alla 2. edizione del “Concorso nazionale dei formaggi di fattoria” si sono confrontati 32 formaggi qualità vaccini, caprini e pecorini provenienti dalle regioni Trentino Alto Adige, Toscana e Friuli Venezia Giulia. Un gruppo di 12 esperti del settore lattiero caseario hanno valutato le caratteristiche visive, olfattive e gustative dei prodotti in gara. Il concorso era riservato a sei categorie di formaggi e in ben quattro di queste categorie – riservate ai caprini – le aziende della regione del Friuli Venezia Giulia si sono aggiudicate il primo premio.

“Ciò dimostra – ha detto Zannier al termine della cerimonia di premiazione – come la nostra realtà zootecnica si stia rapidamente sviluppando negli ultimi anni, anche grazie alle iniziative di sostegno finanziario e di assistenza tecnica da parte della Regione. La partecipazione a manifestazioni nazionali quali il “Caseus veneti” rappresenta un importante momento di confronto che permette di poter constatare l’elevato livello di preparazione tecnica degli operatori e delle produzioni agroalimentari del Friuli Venezia Giulia “.

“Il merito di dei successi di quest’oggi – ha aggiunto Zannier – è sicuramente dei bravi trasformatori che sono riusciti a vincere la concorrenza dei prodotti in gara, ma anche e soprattutto dell’ottima materia prima di qualità, ovvero il latte proveniente dai nostri pascoli. Il vero giudice però sono i consumatori che, comprando i nostri formaggi, premiano le produzioni locali. Non dimentichiamo – ha concluso Zannier – che il consumo consapevole dei formaggi “made in Fvg” consente anche di sostenere una filiera di grande importanza non solo per l’economia ma anche per l’ambiente della nostra regione”.

Le aziende friulane risultate vincitrici sono la S. Gregorio di Massimo Cipolat e Lucia Falconer con sede ad Aviano nella categoria formaggi aromatizzati, con un formaggio caprino a latte crudo aromatizzato al ginepro, azienda che ha ottenuto il massimo punteggio; Fabee di Luca Allaria (Sesto al Reghena) nella categoria formaggi di capra a coagulazione acida, con una crema spalmabile; Azienda Agricola Patrizia Pistor di Vanni Colussa (Faedis) nella categoria formaggi di capra a coagulazione presamica a pasta tenera, con un formaggio primo sale; L’Asan e la Mussa Ssa di Matteo Costa Pellicciari (Cividale del Friuli), nella categoria formaggi di capra a coagulazione presamica pasta semidura/dura con una caciotta stagionata.

Il momento della premiazione (Foto ARC)