TABLETquotidiano

L'informazione on line

AERONAUTICA: RICCARDI, CON COLLABORAZIONE RIVOLTO 80 TRAPIANTI IN FVG

Comando Secondo stormo di Rivolto assicura continuità

“La collaborazione tra il Sistema sanitario regionale e il comando del Secondo stormo ha consentito, grazie all’arrivo all’aeroporto di Rivolto e il trasporto sanitario, di realizzare un’ottantina di trapianti da inizio 2020, garantendo al Friuli Venezia Giulia di non interrompere l’attività trapiantistica anche nei momenti più difficili della pandemia. Per questo la Regione ringrazia il comandante uscente Amadori, per aver saputo stringere un rapporto straordinario con questa terra, e augura al nuovo comandante Bertoli buon lavoro, certo che garantirà la prosecuzione di questa importante sinergia”.

Lo ha affermato il vicegovernatore del Friuli Venezia Giulia, Riccardo Riccardi, a margine della cerimonia del passaggio di consegne al Comando del secondo Stormo tra il colonnello uscente Andrea Amadori e il colonnello Marco Bertoli nell’aeroporto militare di Rivolto.

I trapianti in Friuli Venezia Giulia da inizio 2020 a oggi sono stati per la precisione 79, di cui 48 di rene, 15 di cuore e 16 di fegato.

Amadori lascia il comando dopo due anni ed è stato destinato al Comando Operazioni Aerospaziali di Poggio Renatico (Fe). Bertoli proviene dal comando delle Forze da combattimento di Milano e sarà chiamato a guidare le attività del più longevo reparto dell’Aeronautica militare – festeggerà a dicembre i 90 anni dalla sua costituzione -, punto di riferimento missilistico del sistema di difesa aerea nazionale.

Nell’accomiatarsi Amadori ha ricordato come il secondo stormo abbia stipulato importanti accordi di collaborazione con l’Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale (Asufc). “Siamo stati concretamente utili alla gente durante l’emergenza – ha richiamato il comandante uscente – garantendo l’apertura giorno e notte dell’aeroporto per motivi sanitari e la disponibilità di strutture per isolamento di pazienti Covid positivi”.

Nel suo discorso di insediamento Bertoli ha richiamato il “saldo, caloroso e produttivo” rapporto del reparto con il Friuli Venezia Giulia, “terra sorprendente di gente speciale che guarda con affetto, stima e considerazione” al Secondo stormo. “La mia azione di comando sarà rivolta a dare continuità a quanto il comandante Amadori ha fatto fino a oggi, collaborando in qualsiasi ambito l’Aeronautica militare possa dare un contributo al territorio” ha assicurato Bertoli a margine della cerimonia di insediamento, a cui è intervenuto il comandante delle Forze da Combattimento, generale di Divisione aerea Francesco Vestito.

Bertoli ha annunciato che proprio ieri sera è stata consegnata a Rivolto una nuova componente del sistema di difesa missilistica dell’Areonautica militare, chiamata Sirius, “elemento fondamentale per contribuire alla sicurezza dello spazio aereo nazionale o di altri Paesi a cui l’Italia decida di dare il proprio contributo”.

Piena collaborazione è stata infine assicurata dalla Protezione civile regionale all’organizzazione della partenza della tappa del Giro d’Italia il 18 ottobre dalla base di Rivolto, nel rispetto di tutte le regole anti contagio da Covid-19.